1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Antonio Paolucci

Antonio Paolucci

Direttore dei Musei Vaticani

- s.c.n.r. 28 giugno 2005

Nato a Rimini il 29 settembre 1939, laureato in Storia dell’Arte nel 1964 con Roberto Longhi, attualmente è dirigente superiore del Ministero per i Beni e le Attività Culturali con l’incarico di Soprintendente speciale per il polo museale fiorentino.
Entrato nell’Amministrazione dei Beni Culturali nel 1969 ha prestato servizio a Venezia, a Verona a Mantova ed ora a Firenze. Nel 1980 è stato nominato Soprintendente reggente presso la Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici del Veneto (sedi di Venezia e Verona) incarico che ha svolto fino al dicembre 1982, meritando l’encomio ufficiale dell’allora Direttore Generale Triches. In seguito ha vinto il concorso per primo dirigente e nel 1984 è stato nominato Soprintendente per i Beni Artistici e Storici di Mantova Brescia e Cremona. L’incarico di Soprintendente a Mantova è durato dal novembre 1984 all’ottobre 1986. In seguito (dall’ottobre 86 al marzo 1988) ha tenuto la Soprintendenza dell’Opificio delle Pietre Dure e Laboratori di Restauro di Firenze per approdare infine (aprile 1988) all’incarico, che attualmente ricopre, di Soprintendente per i Beni Artistici e Storici di Firenze, Pistoia e Prato. Dal Gennaio del 1995 al Maggio del 1996 ha ricoperto la carica di Ministro per i Beni Culturali nel Governo tecnico di Lamberto Dini.
Dopo il sisma che ha colpito l’Umbria nel 1997 è stato nominato Commissario straordinario per la ricostruzione della Basilica di San Francesco in Assisi.
Le competenze tecniche del sottoscritto riguardano specificamente la gestione dei musei e la tutela del patrimonio storico artistico e quelli del restauro.
Dal Gennaio 2002 Soprintendente speciale per il Polo museale fiorentino. Dal 5 agosto 2004 è Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Toscana
Insignito di Cavaliere della Gran Croce, della Legion d’Onore. E’ Accademico dei Lincei

Titoli culturali

Redattore delle riviste "Paragone" e "Bollettino d’arte";
Incarichi di insegnamento all’Università di Firenze, Facoltà di Lettere e Filosofia, Istituto di Storia dell’Arte e all’Università di Siena.
Dal 1997 è stato nominato Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Carrara
Giornalista abituale (più di trecento articoli pubblicati) sulle seguenti testate:
· Avvenire
· La Repubblica
· La Voce
· Il Sole 24 Ore
· La Nazione
· Il Giornale dell’Arte
Ha scritto vari articoli e saggi scientifici (soprattutto sulla pittura italiana di età rinascimentale) sulle riviste:
- Paragone
- Bollettino d’Arte
- Arte Cristiana
- FIM
Ha pubblicato, fra le altre, le seguenti monografie:
· Il Museo della Collegiata di S. Andrea, Firenze 1985
· Il Laboratorio del Restauro a Firenze, Genova 1986
· Il Museo di Volterra, Firenze 1988
· Piero della Francesca, Firenze 1989
· Luca Signorelli, Firenze 1991
· Antoniazzo Romano, Firenze 1992
· Il Battistero di San Giovanni a Firenze (2 vol.) Modena 1994
· Michelangelo, le Pietà, Milano 1997

Ha curato varie mostre e sezioni di mostre. Fra le altre si sottolineano:
1. La mostra di Santo Stefano al Ponte, organizzata nel 1980 per iniziativa dell’allora Arcivescovo di Firenze S.E. Card. Benelli e dedicata all’Arte Sacra a Firenze nel XVI secolo nell’ambito delle Mostre Medicee;
2. La mostra di Masaccio e il suo tempo, Palazzo Vecchio, 1990;
3. Maestri e botteghe, Palazzo Strozzi, 1992;
4. Magnificenza alla corte dei Medici, Palazzo Pitti, 1997/1998;
Il Rinascimento in Italia. La civiltà delle Corti, Tokyo, 2001


 
 
 



  1. Feed RSS
  2. Canale Youtube
  3. Facebook
  4. Twitter