1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Giorgio Vittorio Dal Piaz

Giorgio Vittorio Dal Piaz

Professore già ordinario di Geologia nell'UniversitÓ degli studi di Padova

- s.c.r. 19 luglio 2007, s.e. 19 maggio 2010, s.e.s. 1 settembre 2015

FORMAZIONE E CARRIERA ACCADEMICA
- Maturità classica, Liceo Tito Livio, Padova
- Laurea in Scienze geologiche, Università di Padova (1960).
- Dal 1960 al 1975, alla Facoltà di Scienze mm. ff. nn. dell'Università di Torino, presso l'Istituto di Geologia nelle soffitte di Palazzo Carignano, diretto dal prof. R. Malaroda: borsista (1960-61), assistente volontario, prof. incaricato di Geologia applicata per il corso di laurea in Scienze geologiche (dal 1962/63 al 1974/75), Libero docente in Geologia del cristallino (1970), confermato.
- Dall'anno accademico 1975/76 all'Università di Padova: prof. associato di Geologia per il corso di laurea in Scienze naturali e Scienze geologiche, prof. straordinario di Geologia presso la Facoltà di Scienze mm.ff.nn (I novembre 1980), ordinario di Geologia (1983), fuori ruolo dal I ottobre 2004 al 2007.
- Professore a contratto di Geologia alpina all'ETH di Zurigo (1989).
- Direttore dell'Istituto di Geologia dell'Università di Padova (1981-83), promotore e primo direttore del Dipartimento di Geologia, Paleontologia e Geofisica (1988-93).
RICONOSCIMENTI
Premio Zaccagna della Società Geologica Italiana (1966)
Premio internazionale Prestwich della Società Geologica di Francia (2000)
Targa Selli (Premio alla carriera) della Società Geologica Italiana (2010) 
Socio nazionale dell'Accademia delle Scienze di Torino 
Socio dell'Accademia Nazionale delle Scienze detta dei XL
Socio nazionale dell'Accademia dei Lincei
Socio dell'Accademia Europea
Socio dell'Accademia Galileiana di Padova
Socio dell’Accademia di Scienze Fisiche e Matematiche, Società Nazionale di Scienze Lettere e Arti in Napoli
PRINCIPALI ATTIVITÀ E FUNZIONI SCIENTIFICHE
- Membro del Consiglio scientifico di vari organi e commissioni del CNR (dagli anni '70).
- Membro del Comitato di consulenza scientifica del Ministro dell'Ambiente e della Presidenza del Consiglio per il Servizio Geologico Nazionale (1994-99) e la supervisione del nuovo progetto di cartografia geologica e tematica (CARG).
- Membro della commissione internazionale per la valutazione delle Scienze della Terra nelle Università e nei Politecnici della Svizzera, istituita dalla Conferenza universitaria della Confederazione elvetica (1994-95).
- Membro del comitato editoriale di numerose riviste nazionali e internazionali.
- Vicepresidente (1981-82) e Presidente (1983-84) della Società Geologica Italiana.
ATTIVITÀ DI RICERCA
Responsabile e coordinatore scientifico di progetti e convenzioni di ricerca con Enti vari: CNR, MIUR, U.S. Science Foundation, ENEA, ENEL, GEIE-BBT, Regione Veneto, Regione Valle d'Aosta, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento, Servizio Geologico Austriaco (GBA), Servizio Geologico Svizzero, BRGM, R. Servizio Geologico del Marocco.
Nel 1971-72, è stato uno dei primi geologi europei ad applicare alle Alpi i nuovi concetti della Tettonica delle placche e ad interpretare il metamorfismo di alta pressione e bassa temperatura come prova dell'esistenza di una zona di subduzione fossile in cui erano convolti frammenti estesi e coerenti di crosta continentale. Ha promosso e gestito collaborazioni e gruppi di ricerca nazionali ed internazionali a carattere multidisciplinare (geologia strutturale, tettonica, geofisica, petrologia, geochimica, geocronologia, remote sensing, geologia tecnica) per l'interpretazione sintetica di dati analitici sempre più complessi, al fine di ricostruire la storia evolutiva di numerose unità alpine coinvolte in processi di subduzione, esumazione, collisione continentale e neotettonica, di proporre nuovi modelli della Tetide occidentale, dal rifting continentale allo spreading oceanico, e di fornire soluzioni unitarie a svariati processi geologici, strettamente legati al variare delle condizioni paleostrutturali e tettono-termiche regionali.
Progetti ed argomenti principali di ricerca:
I) Cartografia geologica di dettaglio e di sintesi: i) in campo nazionale: Synthetic structural-kinematic map (1989), Structural Model of ltaly, sheets 1-2 (1990) e 3 (1993), Progetto Finalizzato Geodinamica, CNR; Isobate della Moho (1988); Carta geologica del Veneto al 1:250.000 (1990); Carta geologica e dei lineamenti strutturali del Trentino al 1:200.000 (1999); Carta geologica d'Italia al 1:50.000 (Progetto CARG, APAT-ISPRA): fogli Tione di Trento (2005), Malè (2007), Monte Adamello (2008), Chatillon (2010), Monte Cervino (2015), Gran San Bernardo (in stampa), Monte Bianco (in progress) e settore valdostano dei fogli Monte Rosa e Verres (visibili nel portale geologiavda.partout.it); ii) in campo internazionale: Geologischer Atlas der Schweiz 1:25.000, fogli Chanrion-Velan (1998) e Matterhorn (2003-04); Carte tectonique des Alpes de Suisse occidentale et des régions avoisinantes 1:100.000 (1999); Geologischer Karte Oesterreich 1:50.000: Blatt Sterzing (2011); Carte géologique du Maroc 1:50.000; Metamorphic Map of the Alps (1973); Geodynamic map of Gondwana supercontinent assembly (1996).
2) Tettonica regionale con analisi strutturale duttile e fragile di unità di basamento e copertura della catena alpina, con particolare riguardo all’intera Valle d'Aosta, al massiccio Adamello-Presanella e ad alcuni settori dell'Alto Adige (Ortles-Cevedale, Valle Aurina, Brennero).
3) Interpretazione geologica, strutturale e geodinamica di esperimenti nazionali e internazionali di sismica profonda (profili CROP-ECORS, CROP Alpi Centrali, Transalp), in collaborazione con geofisici, petrografi e altri specialisti.
4) Ricostruzione tettono-metamorfica e cinematica di catene di collisione continentale nell'area mediterranea, con particolare riguardo al complesso di subduzione e al prisma orogenico austroalpino-pennidico delle Alpi.
5) Ofioliti mesozoiche e mineralizzazioni idrotermali a Cu-Fe e Mn ad esse associate.
6) Magmatismo post-collisionale periadriatico, di età oligocenica.
7) Magmatismo triassico, permiano ed ordoviciano in unità crostali di origine adriatica ed europea e contesto geodinamico.
8) Caratteri litolostratigrafici, tettonica ed evoluzione del basamento eruttivo e metamorfico varisico nelle Alpi e di quello precambriano nell'Anti-Atlante, Marocco.
9) Basamento cristallino nel margine continentale passivo della Somalia settentrionale.
10) Frane, deformazioni gravitative di versante e rock glaciers in Valle d'Aosta e in Trentino-Alto Adige.
11) Coordinamento di gruppi di ricerca interdisciplinari per nuovi studi sul Bacino Termale Euganeo.
11) Direzione scientifica, rilievi e studi geologico-strutturali di dettaglio per la progettazione della Galleria di Base del Brennero (GEIE-BBT, 2000-05), settore italiano, con rilievi originali al 1:5.000-1:10.000, petrografia, analisi delle faglie, sezioni geologiche, carte di sintesi ed interpretazioni al piano della galleria.
12) Storia della geologia: dalle concezioni fissiste alla rivoluzione mobilista della teoria delle falde; venticinque anni di plate tectonics nelle Alpi; Quintino Sella e la carta geologica del Regno d’Italia; Felice Giordano ed il Cervino; sviluppo delle scienze geologiche in Veneto.
L'attività scientifica è documentata da oltre 200 articoli pubblicati su riviste nazionali ed internazionali e da numerose carte geologiche di dettaglio e di sintesi.

PICCOLA BIBLIOGRAFIA - 20 ARTICOLI SCELTI
Dal Piaz G.V., Hunziker J.C. & Martinotti G., 1972. La Zona Sesia-Lanzo e l'evoluzione tettonico-metamorfica delle Alpi nordoccidentali interne. Mem. Soc. Geol. It., 11, 433-466.
Dal Piaz G.V., 1974. Le métamorphisme de haute pression et basse température dans l'évolution structurale du bassin ophiolitique alpino-apenninique. 1ère partie: considérations paléogéographiques, Boll. Soc. Geol. It., 93, 437-468; 2e partie: Schweiz. mineral. petrogr. Mitt., 54, 399-424.
Dal Piaz G.V., De Vecchi Gp. & Hunziker J.C., 1977. The Austroalpine layered gabbros of the Matterhorn and Mt. Collon-Dents de Bertol. Schweiz. mineral. petrogr. Mitt., 57, 59-88.
Dal Piaz G.V. & Ernst W.G., 1978. Areal geology and petrology of eclogites and associated metabasites of the Piemonte ophiolite nappe, Breuil-St. Jacques area, Italian Western Alps. Tectonophysics, 51, 99-126.
Ernst W.G. & Dal Piaz G.V., 1978. Mineral parageneses of eclogitic rocks and related mafic schists of the Piemonte ophiolite nappe, Breuil-St. Jacques area, Italian Western Alps. Am. Mineralogist, 63, 621-640.
Dal Piaz G.V., Venturelli G. & Scolari A., 1979. Calc-alkaline to ultrapotassic postcollisional volcanic activity in the internal northwestern Alps. Mem. Sci. Geol., 32, 16 pp.
Dal Piaz G.V., Lombardo B. & Gosso G., 1983. Metamorphic evolution of the Mt. Emilius klippe, Dent Blanche nappe, Western Alps. Am. J. Sci., 283A, 438-458.
Baldelli C., Dal Piaz G.V. & Lombardo B., 1985. Ophiolite eclogites from Verres, Val d'Aosta, Western Alps, Italy. Chemical Geol., 50, 87-98.
Dal Piaz G.V. & Lombardo B., 1986. Early-Alpine eclogite metamorphism in the Penninic Monte Rosa-Gran Paradiso basement nappes of the northwestern Alps. Geol. Soc. Am. Mem., 164, 249-265.
Dal Piaz G.V., Del Moro A., Martin S. & Venturelli G., 1988. Post-collisional magmatism in the Ortler-Cevedale massif (Northern Italy). Jb. Geol. B.-A., Wien, 131, 533-551.
Dal Piaz G.V. & Polino R., 1989. Evolution of the Alpine Tethys. Italian mid-term Conf. Lithosphere Program, Acc. Naz. Lincei, Atti Convegni, 80, 93-107.
Dal Piaz G.V., 1993. Evolution of Austro-Alpine and Upper Penninic basement in the northwestern Alps from Variscan convergence to post-Variscan extension. In Von Raumer J. & Neubauer F. (Eds): Pre-Mesozoic geology in the Alps. Springer-Verlag, 327-344.
Dal Piaz G.V., Martin S., Villa I., Gosso G. & Marschalko R., 1995. Late Jurassic blueschist facies pebbles from the Western Carpathian orogenic wedge and paleostructural implications for Western Tethys evolution. Tectonics, 14, 874-885.
Dal Piaz G.V., 1999. The Austroalpine-Piedmont nappe stack and the puzzle of western Alpine Tethys. In Gosso et al. (Eds): Third Workshop on Alpine Geological Studies, Biella-Oropa 1997, Mem. Sci. Geol., 51, 155-176.
Dal Piaz G.V., Cortiana G., Del Moro A., Martin S., Pennacchioni G. & Tartarotti P., 2001. Tertiary age and paleostructural inferences of the eclogitic imprint in the Austroalpine outliers and Zermatt-Saas ophiolite, Western Alps. Intern. J. Earth Sci., 90, 668-684.
Dal Piaz G.V., 2001. History of tectonic interpretations of the Alps. J. Geodynamics, 32, 99-114.
Dal Piaz G.V., Bistacchi A. & Massironi M., 2003. Geological outline of the Alps. Episodes, 26/3, 175-180.
Dal Piaz G.V., 2014. The birth and development of geological sciences in the Veneto. Rend. Fis. Acc. Lincei, 25/4, 415-426.
Schiavo A., Dal Piaz G.V., Monopoli B., Bistacchi A., Dal Piaz G., Massironi M. & Toffolon G., 2014. Geology of the Brenner Pass-Fortezza transect, Italian Eastern Alps. Journal of Maps, DOI: 10.1080/17445647.2014.980337
Dal Piaz G.V., Bistacchi A., Gianotti F., Monopoli B., Passeri L. con la collaborazione di Bertolo D., Bonetto F., Ciarapica G., Dal Piaz G., Gouffon Y., Massironi M., Ratto S., Schiavo A. & Toffolon G., 2015. Carta Geologica d’Italia alla scala 1:50.000: foglio 070 Monte Cervino e Note illustrative. APAT, Regione Autonoma Valle d’Aosta, 431 pp.



 
 
 



  1. Feed RSS
  2. Canale Youtube
  3. Facebook
  4. Twitter