1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Nicolo

Nicolo' Dallaporta

Professore emerito di Astrofisica teorica dell'Università di Trieste
(deceduto il 23 ottobre 2003)
- s.c. 15 luglio 1954, s.e. 26 agosto 1959.

Commemorazione tenuta da Giovanni Costa [ Pdf - 86Kb].

Nato a Trieste nel 1910, laureato in fisica a Bologna nel 1932, assistente dal 1935 al 1947 negli Istituti di fisica di Catania, Torino e Padova, ha coperto nell'Università di Padova la cattedra di Fisica teorica dal 1947 al 1962, quella di Istituzioni di Fisica teorica dal 1962 al 1970, quella di Astrofisica teorica dal 1970 al 1979: in quell'anno si è trasferito sulla cattedra della medesima materia presso la Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Triesta.
Ha partecipato dopo la fine della guerra, come capogruppo del reparto teorico, alla ripresa dell'attività scientifica dell'Istituto di Padova, che, sotto la direzione di Antonio Rostagni, si è presto affermato a livello internazionale nel campo della ricerca dei raggi cosmici (equilibrio delle componenti, sciami estesi, produzione multipla di mesoni). Essendosi l'attività sperimentale dell'Istituto spostata sull'analisi delle tracce ionizzanti particellari delle emulsioni fotografiche, Dallaporta partecipava attivamente all'interpretazione dei risultati (particelle strane, mesoni k e iperoni), ciò che lo conduceva ad occuparsi delle simmetrie delle interazioni. I suoi risultati di maggiore rilievo consistono nell'estendere l'interazione di Fermi, evidenziata dal "triangolo di Puppi", a tutte le particelle strane, mettendo in luce un'interazione universale per tutti i decadimenti deboli; nel riconoscere un'energia di legame pionica negli iperframmenti; ed infine nell'elaborazione di schemi di simmetria per le interazioni forti. Successivamente, Dallaporta formava un forte gruppo di ricerche teoriche di astrofisica che presto si estendeva alla cosmologia: evoluzione stellare, origine e struttura delle galassie, sorgenti di alta energia, stati primordiali del Big Bang. Il risultato maggiore da lui conseguito nella sua carriera fu di aver formato una scuola sia nell'ambito delle particelle che in astrofisica, con circa una dozzina di ex-allievi che hanno raggiunto la cattedra universitaria. Da molti anni, si è pure dedicato allo studio di problemi connessi coi rapporti tra la scienza e la metafisica alla base di tutte le grandi religioni.

Pubblicazioni
Oltre a molti lavori di fisica particellare e di astrofisica su riviste specializzate, ha pubblicato i seguenti testi:
Istituzioni di Fisica teorica, ed. Patron, Bologna
Uno sguardo alla moderna cosmologia, ed. Borla, Roma 197
Cristianesimo e mondi tradizionali, Ed. Piovan, Abano 1991
Scienza, metascienza e metafisica, ed. Cedam, 1992
Scienza e metafisica, ed. Cedam 1997
Semi del Verbo nelle grandi religioni tradizionali, ed. Gregoriana, Padova, 2000

Alcuni lavori teatrali tra i quali un "Galileo Galilei".


 
 
 



  1. Feed RSS
  2. Canale Youtube
  3. Facebook
  4. Twitter