1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Alberto Rizzi

Alberto Rizzi

Storico dell’arte

- s.c.r. 21 luglio 2014

Alberto Rizzi nasce a Venezia nel 1941 da padre veneziano, storico della medicina, e madre armena esule da Costantinopoli. Conseguita la laurea in lettere a Padova con una tesi sulle chiese rupestri della Basilicata, guida nel 1968, per conto dell'Unesco, un'équipe italo-olandese per il censimento dei beni artistici di Venezia. L’anno seguente è direttore dell'Accademia dei Concordi di Rovigo. Presta quindi attività presso le Soprintendenze ai Beni Artistici e Storici e quelle ai Beni Ambientali e Architettonici di Bologna, Venezia e Trieste, dapprima come collaboratore (catalogazione ministeriale delle chiese di Ferrara) e dal 1975 come funzionario. Negli anni 1976-1977 dirige, dalla sede di Udine, i restauri degli affreschi in seguito al terremoto in Friuli del 1976. Nel 1978 è di nuovo a Venezia in qualità di direttore presso la locale Soprintendenza ai Beni Artistici e Storici. In seguito passa a disposizione del Ministero degli Affari Esteri, ricoprendo la carica di attaché culturale a Varsavia dal 1981 al 1987 e organizzando un nuovo Istituto Italiano di Cultura a Cracovia. Dopodiché rientra in Italia svolgendovi libera attività di studioso e dividendo il suo tempo tra Venezia e lo sperduto villaggio di Alone di Casco (Brescia), dove acquista e valorizza l'antica casa della comunità, impreziosita da affreschi tra cui un grande leone marciano.
Alberto Rizzi è autore di oltre 200 pubblicazioni scientifiche di cui una ventina in volume. Fra queste: Vere da pozzo di Venezia (ivi, 1981, edd. ampliate nel 1992 e nel 2007); Romanische Reliefs von venezianischen Fassaden (Wiesbaden 1982); Scultura esterna a Venezia (ivi 1987, 2 ed. ampliata 2014); La Varsavia di Bellotto (Milano 1990: 1? premio Salotto Veneto, ed. ted. Munchen 1991); Bernardo Bellotto. Dresda Vienna Monaco (Venezia 1996, ed. ted. 1998); I leoni di San Marco (Venezia 2001, voll. 2, ed. ampliata in 3 voll. Sommacampagna 2012); Casto. Arte, storia e ambiente in un comune della Valsabbia (Brescia 2004); Canaletto w Warszawie (Varsavia 2006: attestato come miglior libro dell'anno sulla capitale polacca); Scritti di storia dell'arte sulla Basilicata (Matera 2007: premio Basilicata); Guida della Dalmazia (Trieste 2007 e 2010, voll. 2: premio Tacconi).
È membro delle seguenti istituzioni culturali:
Ateneo Veneto
Ateneo di Salò
Società Dalmata di Storia Patria (Roma)
Deputazione di Storia Patria per la Lucania

Elenco delle pubblicazioni di Alberto Rizzi

 
 
 



  1. Feed RSS
  2. Canale Youtube
  3. Facebook
  4. Twitter