1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Giovanni Battista Castiglioni

Giovanni Battista Castiglioni

Professore giÓ ordinario di Geomorfologia nell'UniversitÓ di Padova

- s.c.r. 15 settembre 1970, s.e. 12 ottobre 1987, s.e.s. 24 ottobre 1992.

Nato nel 1931, laureato nell'Università di Padova in Scienze geologiche nel 1953. Allievo, nelle ricerche geografiche, di Giuseppe Morandini e, per la Geologia e la Petrografia, anche di Giambattista Dal Piaz ed Angelo Bianchi. Dal 1954 assistente, poi incaricato di insegnamenti di Geografia presso la Facoltà di Scienze mat. fis. nat. dell'Universià di Padova, Libero Docente in Geografia fisica nel 1963. Dal 1965 professore straordinario di Geografia fisica nella Facoltà di Scienze mat. fis. nat. dell'Università di Catania. Dal 1968 professore ordinario di Geografia nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Padova presso l'Istituto diretto dal Prof. Morandini, alla sua morte succendendogli nella direzione (tra il 1969 e il 1978). Passato alla Facoltà di Scienze mat. fis. nat., ha insegnato Geografia fisica dal 1979 e, tra il 1991 e il 1999, Geomorfologia nel Dipartimento di Geografia. Professore fuori ruolo tra il 1999 e il 2000, quindi professore con contratto di ricerca (fino all'ottobre del 2002).
Socio effettivo dell'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti in Venezia e dell'Accademia Galileiana di Scienze Lettere ed Arti in Padova; socio corrispondente dell'Accademia Austriaca delle Scienze in Vienna e dell'Accademia delle Scienze di Torino. Presidente del Comitato Glaciologico Italiano (Torino) dal 1982 al 1984.

Le ricerche sul terreno hanno riguardato le Alpi (Val d'Ossola, Adamello-Presanella, Alto Adige, Dolomiti, Prealpi Venete, Carnia), la Pianura Padana, la Sicilia. Per temi di geografia regionale ha compiuto indagini nel Balucistan iraniano, sull'alpeggio e sulla vita rurale nel Veneto, nell'Alto Adige e nel Trentino. Ma, in prevalenza, le ricerche riguardano la geomorfologia e in parte la geologia del Quaternario nonchè problemi relativi ai fenomeni di erosione e alle calamità naturali. E' stato attivo nei problemi della cartografia geomorfologica, sia collaborando col Prof. Aldo Sestini per l'Atlante Tematico d'Italia del T.C.I., sia facendo parte di gruppi di lavoro dell'Unione Geografica Internazionale, della Regione del Veneto e del Consiglio Nazionale delle Ricerche. In questo quadro, dopo studi di dettaglio in pianura, ha coordinato la realizzazione della "Carta Geomorfologica della Pianura Padana", presentandola alla 4a Conferenza Internazionale di Geomorfologia (Bologna, 1997).

Principali pubblicazioni:

- Studio geologico e morfologico del territorio di Baceno e Premia (Val d'Ossola, Alpi Lepontine), Mem. Ist. Geol. Mineral. Univ. Padova, 20, 1958, 82 pp.
- Appunti geografici sul Balucistan Iraniano, Riv. Geogr. Ital., 67, 1960, 79 pp.
- I depositi morenici del Gruppo Adamello-Presanella, con particolare riguardo agli stadi glaciali postwŸrmiani, Mem. Ist. Geol. Miner. Univ. Padova, 23, 1961, 122 pp.
- Forme del carsismo superficiale sull'altopiano del Cansiglio, Atti Ist. Veneto Scienze Lett. Arti, Venezia, 122, 1964, pp. 327-344, (anche in: International Atlas of Karst Phenomena, 2, "Bosco del Cansiglio", 1960).
- Osservazioni morfologiche nella conca di Bressanone, Mem. Accad. Patav. Scienze Lett. Arti, 76, 1963-64, 88 pp.
- Contributo allo studio dell'alpeggio nelle Prealpi venete tra il Lago di Garda e il Brenta, Mem. Accad. Patav. Scienze Lett. Arti, 81, 1968-69, pp.35-101.
- Giuseppe Morandini, Boll. Soc. Geogr. Ital., Serie 9, 11, 1970, 20 pp.
- Le calamitˆ naturali nelle Alpi, Atti 21¡ Congr. Geogr. Ital., Verbania, 1971, II, 38 pp.
- (con L. Trevisan) La sella di Appiano-Caldaro presso Bolzano nel Quaternario, Mem. Ist. Geol. Miner. Univ. Padova, 29, 1973, 33 pp.
- (con G. Casadoro, E. Corona et alii:) Un deposito darowŸrmiano con tronchi subfossili alle Fornaci di Revine (Treviso), Boll. Comit. Glaciol. Ital., 24, 1976, pp. 22-64.
- Geomorfologia, Torino, UTET, 1979, 2^ ediz. 1986, 436 pp.
- (con G. B. Pellegrini:) Geomorfologia dell'alveo del Brenta nella pianura tra Bassano e Padova, in: Il Territorio della Brenta, a cura di M. Zunica, Padova, 1981, pp. 12-32.
- Abbozzo di una carta dell'antica idrografia nella pianura tra Vicenza e Padova, Scritti geografici in onore di Aldo Sestini, Firenze 1982: 159-179.
- La cartografia geomorfologica tra ricerca di base e ricerca applicata, Boll. Soc. Geogr. Ital., Serie 10, 11. 1982: 609-632.
- (con altri autori del "Gruppo Nazionale Geografia Fisica e Geomorfologia del C.N.R.":) Ricerche geomorfologiche nell'alta Val di Peio, Geogr. Fis. Dinam. Quatern., 9, 1986, pp. 137-191.
- (con M. Meneghel e U. Sauro:) Elementi per una ricostruzione dell'evoluzione morfotettonica delle Prealpi Venete, Geogr. Fis. Dinam. Quat., Suppl. 1, 1988, pp. 31-43.
- Cartografia geologica del Quaternario e cartografia geomorfologica: un confronto in base a recenti saggi realizzati negli Abruzzi, Geogr. Fis. Dinam. Quatern., 12, 1989, pp. 21-25.
- (con M. Bondesan M., C. Elmi. et alii:) Coastal areas at risk from storm surges and sea level rise in north-eastern Italy, Journ. of Coastal Res., 11, 1995, pp.1354-1379.
- Risultati preliminari del nuovo rilevamento geomorfologico della Pianura Padana, Mem. Societˆ Geogr. Ital., 53, 1995: 13-72.
- (con altri Autori nell'ambito del MURST:) Carta Geomorfologica della Pianura Padana/ Geomorphological Map of Po Plain, Scala 1:250 000, in tre fogli. Firenze, S.El.Ca., 1997. Carta Altimetrica e dei movimenti verticali del suolo della Pianura Padana/Map of Relief and vertical movements of Po Plain. Ibid.
- Illustrative Notes of the Geomorphological Map of Po Plain (G. B. Castiglioni & G. B. Pellegrini eds.), "Supplementi di Geografia Fisica e Dinamica Quaternaria", Volume 4¡, 2001, 208 pp.


 
 
 



  1. Feed RSS
  2. Canale Youtube
  3. Facebook
  4. Twitter