1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Tra Roma e Venezia,

la cultura dell'antico nell'Italia dell'Unità.

Giacomo Boni e i contesti.

Giacomo Boni, Palazzo Dario, Venezia, acquerello, inchiostro e penna su traccia di mina di grafite su carta, ante 1883; Oxford, Ashmolean Museum.
WA.RS.RUD.111 Giacomo Boni, The Palazzo Dario, Venice, watercolour and pen and ink over graphite on woven paper, before 1883 ę Ashmolean Museum, University of Oxford

18-19 settembre 2015 - Palazzo Franchetti
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

Giacomo Boni, (Venezia, 1859 - Roma, 1925) Ŕ stato uno dei pi¨ celebri archeologi italiani. ╚ noto soprattutto perchÚ fu protagonista di una straordinaria stagione di scavi archeologici a Roma. In precedenza era stato anche ispettore per i monumenti per l'Italia meridionale per conto del Ministero della Pubblica istruzione, e ancora prima, a Venezia, assistente disegnatore nel cantiere di Palazzo Ducale. Si era infatti formato come architetto presso l'Accademia di Belle Arti per trasferirsi poi a Roma e rientrare a Venezia solo brevemente in seguito al crollo del campanile di San Marco nel 1902. Fu anche socio precoce della Deputazione di Storia Patria per le Venezie, e attraverso quest'organo rappresentativo dello Stato centrale trov˛ la strada per il ministero. La parabola della sua carriera, le vicende personali, le importanti conseguenze scientifiche del suo operato, la tradizione storiografica di oblio e restaurazione della sua memoria rendono Boni figura meritoria di un'analisi che per la prima volta si propone di comprenderne l'attivitÓ e il pensiero per intero. Si Ŕ scelto di collocarli nello spaccato culturale e politico pi¨ ampio dell'Italia unita, dove si discuteva convis polemica sulle caratteristiche e sulle modalitÓ della conservazione di antichitÓ emonumenti, oggi "beni culturali"; tema sul quale il pensiero e l'opera di Boni sono tuttora degni di attenzione e considerazione.

Comitato scientifico
Gherardo Ortalli, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti; UniversitÓ Ca' Foscari di Venezia;
Albert Ammerman, Colgate University;
Irene Favaretto, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti; 
Sandro G.Franchini,  Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti;
Myriam Pilutti Namer, Istituto Italiano per gli Studi Storici; UniversitÓ Ca' Foscari di Venezia;
Salvatore Settis, Scuola Normale Superiore di Pisa; Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti.

PROGRAMMA
Venerdý 18 settembre 2015
Ore 9.30
Saluti di apertura

Introduzione ai lavori di
Albert AMMERMAN, Colgate University, Hamilton, NewYork

 
 

Modera: Gherardo ORTALLI, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti; UniversitÓ Ca' Foscari Venezia

Roberto BALZANI, UniversitÓ degli studi di Bologna
Vis polemica. Le tradizioni preunitarie nella rappresentazione del patrimonio fra '800 e '900

 

Bruno ZANARDI, UniversitÓ degli Studi di Urbino Carlo Bo
La cultura della conservazione nell'Italia post-unitaria

 

Myriam PILUTTI NAMER, Istituto Italiano per gli Studi Storici; UniversitÓ Ca' Foscari Venezia
Giacomo Boni: costruzione del mito e storia

 

Carlo FRANCO, UniversitÓ Ca' Foscari Venezia
La Venezia di Giacomo Boni: temi locali e prospettive nazionali

 

Ore 14.30
Modera: ALBERT AMMERMAN, Colgate University, Hamilton, New York

Sandro G. FRANCHINI, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
Giacomo Boni e l'impegno per la salvaguardia di Venezia

 

Irene FAVARETTO, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
L'impresa di Ferdinando Ongania per San Marco e il contributo di Giacomo Boni

 

Ettore VIO, Procuratoria di San Marco
Il contributo di Giacomo Boni sui resti del Campanile crollato

Sabato 19 settembre 2015
Ore 9.30
Modera: Irene FAVARETTO, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

Daniele MANACORDA, UniversitÓ Roma Tre
Boni e il metodo della ricerca archeologica un secolo dopo

 

Patrizia FORTINI, Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Roma
Gli scavi alComitium-Lapis Niger. Documentazione storica a confronto con i dati delle nuove indagini

Carmine AMPOLO, Scuola Normale Superiore 
Il Comitiume  illapis niger :modalitÓ dello scavo e discussioni dell'epoca

 

Albert AMMERMAN, Colgate University, Hamilton, New York
Boni's Work and Ideas on the Origins of theForumin Rome

 

Ore 14.30
Modera: Carmine AMPOLO, Scuola Normale Superiore di Pisa

Federico GUIDOBALDI, Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana 
e Andrea PARIBENI, UniversitÓ degli studi di Urbino Carlo Bo
L'archivio Boni-Tea dell'Istituto Lombardo: dalla scoperta all'edizione

 

Christopher SMITH, British School at Rome
Boni and British Scholarship

 

Tavola rotonda conclusiva
Coordina: Carmine AMPOLO, Scuola Normale Superiore di Pisa

 

Tra Roma e Venezia, la cultura dell'antico nell'Italia dell'UnitÓ. Giacomo Boni e i contesti.

 
 

 

Con il contributo di

Logo Gladys Krieble Delmas Foundation
 
Logo Colgate University
 
 
 
 
 



  1. Feed RSS
  2. Canale Youtube
  3. Facebook
  4. Twitter