1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Cesare Galimberti

Cesare Galimberti

Professore emerito di Letteratura italiana dell'UniversitÓ di Padova 

- s.c.r. 15 settembre 1975, s.e. 21 giugno 1994, s.e.s. 1 settembre 2008 
Nato a Venezia il 30 marzo 1928.
Laureato in lettere a Padova (relatore Raffaele Spongano, correlatore Diego Valeri).
Professore di ruolo nei Licei.
Nel 1966 libero docente di letteratura italiana.
Dal 1970 titolare di letteratura italiana alla FacoltÓ di Lettere dell'UniversitÓ di Padova.
Da un decennio a riposo (Professore emerito). Ha tenuto corsi d'insegnamento anche nelle UniversitÓ di Messina, Venezia e Parigi (Sorbonne).
Socio effettivo dell'Istituto Veneto.
Socio effettivo dell'Accademia di Arcadia (Roma).
Socio residente dell'Ateneo Veneto (Venezia).
Si Ŕ occupato, fra l'altro, del cinquecentista Celio Magno, del Metastasio, di Dino Campana.
In particolare ha studiato il pensiero e la poesia di Leopardi (Linguaggio del vero in Leopardi, Firenze, Olschki, 1959; Leopardi: meditazione e canto, saggio introduttivo al "Meridiano" Poesie e prose, Milano, Mondadori, 1987; Cose che non son cose, Venezia, Marsilio, 2001). Ha commentato, di Leopardi, le Operette morali (Napoli, Guida, 1977) e i Pensieri (Milano, Adelphi, 1982); Ŕ in corso di stampa una nuova edizione delle Memorie del primo amore (Milano, Adelphi).
In collaborazione con Vittore Branca ha anche compilato una antologia della critica in 3 volumi: CiviltÓ letteraria d'Italia, Firenze, Sansoni, 1962-64. 

 
 



  1. Feed RSS
  2. Canale Youtube
  3. Facebook
  4. Twitter