1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Presentazione del volume

La Stauroteca di Bessarione fra Costantinopoli e Venezia

Atti delle giornate internazionali di studio (Venezia, 17-18 ottobre 2013)
A cura di Holger A. Klein, Valeria Poletto e Peter Schreiner, Venezia 2017
 
La Stauroteca di Bessarione fra Costantinopoli e Venezia

Venerdý 6 aprile 2018, ore 17.00 - Palazzo Franchetti

L'iniziativa  Ŕ promossa dall'Istituto Veneto
di Scienze, Lettere ed Arti in collaborazione con:
Centro Tedesco di Studi Veneziani
Gallerie dell'Accademia di Venezia
Gerda Henkel Stiftung
Istituto ellenico di studi bizantini e postbizantini di Venezia

Nel 1472 giunse alla Scuola Grande di Santa Maria della CaritÓ, donata dal cardinale Bessarione, una stauroteca che conteneva, oltre a frammenti del santo legno e della tunica di Cristo, una croce dorata e scene dipinte su tavola. In seguito alla soppressione della Scuola in epoca napoleonica, l'oggetto finý sul mercato antiquario e giunse nel 1820 a Vienna trovando posto nelle collezioni imperiali.
Dopo la fine dell'impero austro ungarico e la restituzione all'Italia, la stauroteca ritorn˛ nella sua vecchia ubicazione: la sala dell'Albergo della Scuola della CaritÓ, divenuta nel frattempo sede delle Gallerie
dell'Accademia.
Il prezioso reliquiario fu aperto, per la prima volta dopo il 1765, a dicembre del 2010 dai restauratori della Soprintendenza speciale per il Polo museale della cittÓ di Venezia e dell'Opificio delle Pietre Dure e restaurato a Firenze nei laboratori dell'Opificio stesso.
Gli interventi eseguiti, accompagnati da una sofisticata campagna diagnostica sull'oggetto, hanno reso doveroso valorizzare i dati acquisiti e un confronto a largo raggio con studiosi di diverse discipline che hanno analizzato il contesto di produzione, la storia della stauroteca, il ruolo a Venezia del suo celeberrimo possessore Bessarione e il rapporto con la Scuola della CaritÓ a cui fu donata.

Intervengono
Caterina Carpinato
Dipartimento di Studi Umanistici
UniversitÓ Ca' Foscari di Venezia
Frederick Lauritzen
Scuola Grande di San Marco, Venezia
Andrea De Marchi
Dipartimento di Storia, Archeologia,
Geografia, Arte, Spettacolo (SAGAS)
UniversitÓ degli studi di Firenze

Venerdý 6 aprile, alle ore 16.00,
sarÓ possibile partecipare alla visita guidata della Stauroteca.
Per prenotazioni
(fino ad esaurimento posti): valeria.poletto@beniculturali.it

 
 
 
 
 
 
 
 



  1. Feed RSS
  2. Canale Youtube
  3. Facebook
  4. Twitter