1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Per assolutezza di nevi e azzurro:

piccola escursione nella poesia di Zanzotto

Per assolutezza di nevi e azzurro: piccola escursione nella poesia di Zanzotto
Andrea Zanzotto

Mercoledì 12 dicembre, ore 16,00 - Palazzo Loredan

Incontro nell'ambito del ciclo
Mercoledì dell'Istituto Veneto

Programma

Saluti di apertura
Gherardo ORTALLI,
Presidente dell'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

Interverranno
Francesco BRUNI,
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, Università Ca' Foscari di Venezia

Silvana TAMIOZZO,
Università Ca' Foscari di Venezia

Patrizia VALDUGA
, Poetessa

 «Per assolutezza di nevi e azzurro», titolo dell'incontro, riprende il verso di una bellissima poesia della raccolta Idioma (In un XXX° anniversario) ed è un indicatore per le letture scelte di Patrizia Valduga: le nevi e gli azzurri di un paesaggio invernale e l'assolutezza della poesia, con il suo carico di dolore, di morte, di bellezza e di conforto.

Si parte dai versi brevi di Vocativo per poi passare ai versi lunghi e ai vertiginosi giochi allitterativi di La Beltà, Il Galateo in Bosco, Fosfeni, Idioma, Meteo, Conglomerati quando la lingua diventa la vera protagonista e la pagina poetica si avvale di risorse e combinazioni linguistiche, di segni, disegni, immagini.

Il paesaggio e la potenza distruttiva dell'uomo, la bellezza che si riaffaccia agli appelli della poesia e la madre terra indifferente e crudele, dolorosa e bella con i suoi colori, le voci lontane dei morti che mormorano  in mezzo al rumore del progresso e il megatempo che fa paura, la tecnica e l'inconscio che riemerge per lampi sinistri: tutto questo e tanto altro si trova nella poesia difficile di Andrea Zanzotto, una delle voci più alte del Novecento.

È poesia che necessita di chiavi d'accesso per toccarne la strepitosa grazia e tragicità, ma che conforta per la perizia formale e metrica, figlia di un fondamento etico e civile che la lettura di Patrizia Valduga riesce come pochi altri a scandire e a far emergere. La sua "piccola escursione" sarà accompagnata da brevi, essenziali commenti.

 
 
 
 
 



  1. Feed RSS
  2. Canale Youtube
  3. Facebook
  4. Twitter