Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - Testata per la stampa
 (30.4 KB)Codice Etico in formato PDF (30.4 KB).

Codice Etico

1.INTRODUZIONE
1.1 MISSIONE
L'Istituto Veneto di Scienze,Lettere ed Arti è un'Accademia che ha per fine l'incremento, la diffusione e la tutela delle scienze, delle lettere e delle arti; promuove e realizza progetti di ricerca scientifica anche collaborando con Accademie, Università, Scuole di studi superiori e Centri di ricerca, a livello sia nazionale sia internazionale.
Esso provvede al raggiungimento dei suoi scopi con la dotazione annua dello Stato, con i contributi di Enti pubblici e di privati e con le sue altre entrate.
1.2 IL CODICE ETICO AZIENDALE
L'Istituto Veneto di Scienze,Lettere ed Arti, nello svolgimento dell'attività istituzionale e della propria iniziativa amministrativa, intende assicurare tutte le condizioni finalizzate al rispetto della legalità, della correttezza e dell'onestà, della trasparenza e dell'imparzialità, della fiducia e della riservatezza delle informazioni di cui verrà a conoscenza durante lo svolgimento della propria attività. Tali principi sono contenuti nel presente codice etico che insieme al Modello di Organizzazione Gestione e Controllo (per brevità Modello 231) rappresenta la documentazione ufficiale dell'ente contenente l'insieme dei diritti, dei doverie delle responsabilità nei confronti di tutti i vari portatori di interesse e costituisce un elemento essenziale del sistema di controllo per la prevenzione dei reati di cui al D.Lgs. 8 giugno 2001, n. 231.
1.3 RIFERIMENTI E APPROVAZIONE
Nella redazione del presente codice etico, l'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti si è informato alle Linee Guida per la costruzione dei modelli di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del citato decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231 approvate il 7 marzo 2002 e aggiornate a marzo 2014.
Il presente Codice Etico è stato approvato dal Consiglio di Presidenza nella seduta del 22 febbraio 2019.
1.4 AMBITO DI APPLICAZIONE
Il presente codice etico è documento ufficiale dell'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti ed è da intendersi quale documento vincolante per tutti i soggetti che operano con tale soggetto siano essi interni all'organizzazione ovvero esterni alla stessa.
1.5 PRINCIPI GENERALI
L'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti condivide e promulga il rispetto dei principi fondamentali di equità, onestà e rispetto delle leggi e dei regolamenti. Tuttii rapporti con dipendenti, utenti, partner commerciali, si basano su questi valori.
Il presente documento non è inteso ad affrontare ogni fattispecie in cui si è chiamati ad operare, ma vuole ricordare ad ognuno la necessità di attenersi a principi etici di base nella conduzione quotidiana del proprio lavoro.
2.ETICA NEI RAPPORTI DI LAVORO
2.1 RISPETTO DELLE LEGGI E DEI REGOLAMENTI VIGENTI
L'Istituto Veneto Lettere ed Arti opera nell'assoluto rispetto delle leggi e delle normative vigenti, in conformità ai principi fissati nel presente Codice Etico.
L'integrità morale ed il rispetto dei principi sopra esposti sono un dovere costante d itutti coloro che hanno contatti con l'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti e caratterizza i comportamenti di tutta l'organizzazione.
Gli amministratori e il personale dipendente dell'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti nonché coloro che a vario titolo operano con l'Istituto, sono tenuti, nell'ambito delle rispettive competenze, a conoscere ed osservare le leggi ed i regolamenti vigenti.
L'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti applica rigorosi principi e criteri contabili atti a fornire informazioni finanziarie esatte e complete e a mantenere controlli e processi interni idonei ad assicurare che la contabilità e le comunicazioni finanziarie siano conformi a quanto previsto dalle leggi in vigore.
2.2 RELAZIONI CON GLI UTENTI
L'attività dell'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti è finalizzata alla soddisfazione ed alla tutela dei propri utenti dando ascolto alle richieste che possano favorire un miglioramento della qualità dei servizi offerti loro.
La Politica della Qualità, Ambiente, Salute e Sicurezza è assolutamente coerente con questo obiettivo.
I rapporti con le Autorità di quanti operano per l'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti devono essere improntati alla massima correttezza, trasparenza e collaborazione, nel pieno rispetto delle leggi, delle normative e delle loro funzioni istituzionali.
Somme di denaro illegali sono categoricamente proibite dall'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti in qualunque circostanza.
Regalie o trattamenti di favore che siano condizione esplicita o implicita per ottenere in cambio beni o utilità non sono mai ammessi.
Nessun dipendente, dirigente e/o collaboratore dell'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti può prendere o dare somme di denaro illegali o tangenti da o ad appaltatori, subappaltatori, consulenti, venditori, fornitori, corrispondenti,concorrenti o utenti. Allo stesso modo nessun dipendente, dirigente e/o collaboratore può prendere o concedere beni, servizi o utilità di alcun genere.
Regali ee oggetti promozionali possono essere dati a utenti e/o a fornitori se non eccedono i normali rapporti di cortesia e comunque devono essere di modico valore, sempre nel rispetto delle leggi; ciò non deve essere interpretato comeuna ricerca di utilità.
L'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti si impegna costantemente per il miglioramentoc ontinuo della propria organizzazione al fine di migliorare la qualità dei servizi offerti.
2.3 RELAZIONI CON I FORNITORI
L'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti si avvale di fornitori in grado di cooperare in un rapporto di reciproca lealtà, trasparenza e collaborazione.
L'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti è legittimato ad adottare opportuni provvedimenti fino anche alla risoluzione del contratto nell'ipotesi in cui il fornitore, nello svolgimento della propria attività a favore dell'Istituto stesso adotti comportamenti non in linea con i principi generali del presente Codice Etico.
I fornitori dell'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti vengono selezionati anche sulla base dei principi contenuti nel presente Codice Etico.
2.4 RELAZIONI CON I DIPENDENTI ED I COLLABORATORI
La valutazione sul candidato per l'instaurazione di un rapporto di lavoro è effettuata in base alla corrispondenza dei profili rispetto a quelli necessari alle esigenze organizzative dell'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti,nel rispetto delle pari opportunità per tutti i soggetti interessati e secondo modalità trasparenti per l'assunzione di nuovo personale.
Le informazioni sono strettamente collegate alla verifica degli aspetti previsti dal profilo professionale e psicoattitudinale, nel rispetto della sfera privata e delle opinioni del candidato.
Il personale è assunto con regolare contratto di lavoro; non è tollerata alcuna forma di lavoro irregolare.
All'atto dell'instaurazione del rapporto di lavoro ogni collaboratore riceve accurate informazioni relative a:
- caratteristiche della funzione e delle mansioni da svolgere;
- elementi normativi e retributivi, come regolati dal contratto collettivo nazionale di lavoro;
- norme e procedure da adottare per la propria attività lavorativa.
Tali informazioni sono condivise con il candidato in modo che l'accettazione dell'incarico sia basata su un'effettiva comprensione.
L'IstitutoVeneto di Scienze Lettere ed Arti è contrario a qualsiasi forma di discriminazione nei confronti dei propri dipendenti e/o collaboratori.
Nell'ambito dei processi di gestione e sviluppo del personale, così come in fase di selezione, le decisioni prese sono basate sulla corrispondenza tra profili attesi e profili posseduti.
I responsabili utilizzano e valorizzano pienamente tutte le professionalità presenti nella struttura mediante l'attivazione degli strumenti disponibili per favorire lo sviluppo e la crescita dei propri dipendenti e/o collaboratori.
L aformazione del personale si svolge sulla base di specifiche esigenze di lavoro e di sviluppo professionale.
L'Istitut oVeneto di Scienze Lettere ed Arti si impegna a garantire il rispetto delle prescrizioni in materia di salute e sicurezza sul lavoro così come disciplinate dalla normativa vigente.
I dati personali dei dipendenti e dei collaboratori sono trattati nel rispetto delle prescrizioni contenute nella normativa vigente.
L'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti si impegna a tutelare l'integrità morale deid ipendenti e dei collaboratori garantendo il diritto a condizioni di lavoro rispettose della dignità della persona. Per questo motivo salvaguarda i lavoratori da atti di violenza psicologica, e contrasta qualsiasi atteggiamentoo comportamento discriminatorio o lesivo della persona, delle sue convinzioni e delle sue preferenze senza esclusioni.
Il collaboratore e/o il dipendente dell'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti che ritiene di essere stato oggetto di molestie o di essere stato discriminato per qualsiasi motivo potrà segnalare l'accaduto all'Organo di Vigilanza che effettuerà le valutazioni del caso.
L' Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti vieta qualsiasi ritorsione nei confronti del dipendente che abbia segnalato un comportamento non conforme al presente codice etico. A tal fine ha introdotto un apposito sistema disciplinare.
3.REGOLE DI CONDOTTA
3.1 RISPETTO DELLE PROCEDURE E DELLE ISTRUZIONI OPERATIVE
L'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti si è dotato di un modello di organizzazione gestione e controllo ai sensi del D.Lgs. 231/01 mediante l'attuazione di protocolli, procedure ed istruzioni operative atte a regolamentare i processi di gestione dell'Istituto al fine di ridurre ilrischio di commettere "reati presupposto" nell'interesse e a vantaggio dell'Istituto stesso.
Ogni operazione e transazione effettuata all'interno dei processi dovrà quindi essere supportata da adeguata,chiara e completa documentazione daconservare agliatti, in modo da consentire in ogni momento il controllo sulle motivazioni, le caratteristiche dell'operazione e la precisa individuazione di chi, nelle diverse fasi, l'ha autorizzata,effettuata, registrata e verificata.
Eventuali inosservanze delle procedure e del presente codice etico compromettono il rapporto fiduciario esistente tra l'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti e coloro che, a qualsiasi titolo, interagiscono con esso.
3.2 TUTELA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO
L'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti garantisce il rispetto dei propri doveri relativi alla salute e sicurezza dei lavoratori secondo la normativa vigente.
I soggetti che a vario titolo hanno relazioni con l'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti sono vincolati al rispetto della normativa vigente e alle relative procedure in materia.
3.3 TRATTAMENTO DELLE INFORMAZIONI E RISERVATEZZA
La riservatezza è uno dei valori che caratterizzano l'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti. Allo scopo di tutelare tale valore ai dipendenti ed ai collaboratori dell'Istituto è vietato l'accesso, l'uso o la divulgazione di informazioni senza la necessaria preventiva autorizzazione.
Ild ivieto di divulgazione permane in capo al lavoratore dipendente ovvero al collaboratore anche in caso di cessazione del rapporto.
3.4 CONFLITTO DI INTERESSI
L'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti intende evitare che si realizzi una situazione conflittuale tra attività ed interessi personali e/o familiari e mansioni ricoperte a vario titolo all'interno dell'Istituto e tale da minare l'indipendenza nelle scelte. A tal fine qualsiasi situazione che possa essere qualificata in conflitto di interessi anche potenziale dovrà essere tempestivamente segnalata al proprio superiore gerarchico e all'Organismo diVigilanza.
4.CONTROLLO SULL'OSSERVANZADEL CODICE ETICO
4.1 MISURE DISCIPLINARI
Il compito di vigilare sul funzionamento e sull'osservanza del Modello di organizzazione e del codice etico è affidato all'Organismo di Vigilanza. Atale fine è stato adottato un sistema disciplinare idoneo a sanzionare il mancato rispetto delle misure indicate nel Modello di organizzazione e nel presente codice etico.

Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito