1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Jean-Louis Fournel

Jean-Louis Fournel
Professore di Letteratura italiana nell'Université Paris 8

- s.s. eletto il 31 luglio 2020

Nato il 14 aprile 1959, vive e lavora a Parigi.

Professore ordinario di Storia e Cultura del Rinascimento italiano, membro dell'Institut universitaire de France (2012-2017), insegna la storia politica e culturale dell'Italia medievale e rinascimentale (XIV°-XVII° s.) all'Università Paris 8 e svolge la sua attività di ricerca presso il  Laboratoire d'études romanes (LER - Università Paris 8) e l'UMR Triangle : action, discours, pensée politiques et économoques (Ecole Normale Supérieure di Lione).

È stato uno dei fondatori e il direttore (fino al 2020) del Nouveau Collège d'études politiques (NCEP / Université Paris Lumière), nel quale si occupa particolarmente del percorso di studio « Langues, figures et catégories du politique ». 

È stato eletto o nominato varie volte membro del Conseil National des Universités (CNU) e fu membro del senato accademico dell'università Paris 8 per più di dieci anni.

È autore o co-autore di una ventina di libri - monografie o direzione di volumi collettivi - nonché di più di 170 saggi, contributi, capitoli e articoli sulla storia politico-culturale dell'Italia moderna, sulla questione della lingua, sulla storia della retorica e della lingua della politica nella prima età moderna ma anche sulle riforme universitarie degli scorsi vent'anni.

Con Jean-Claude Zancarini, ha tradotto in francese e commentato alcune delle opere maggiori del pensiero repubblicano fiorentino del momento delle guerre d'Italia : testi poltiici e pre-diche di Savonarola (1993) ; le opere più note di Francesco Guicciardini -  i Ricordi (1988), la Storia d'Italia (1996), il Dialogo del reggimento di Firenze e il Discorso di Logrogno (1997)  ; Il principe di Machiavelli (2000 e 2014). Con Jean-Claude Zancarini ha anche pubblicato vari saggi tra cui Les guerres d'Italie. Des batailles pour l'Europe (Gallimard, 2003), La politique de l'expérience. Savonarole, Guicciardini et le républicanisme florentin (Edizioni dell'Orso, 2003), La Grammaire de la République. Langages de la politique chez Francesco Guicciardini (Droz, 2009) nonché, ultimamente, Machiavel. Une vie en guerres (Passés composés, 2020). 

È anche autore di Les dialogues de Sperone Speroni : libertés de la parole et règles de l'écriture (Marburg, 1990 - ristampa Milano, 2014) e di La cité du soleil et les territoires des hommes. Le savoir du monde chez Tommaso Campanella (Albin Michel, 2012, prix G. Marcel de l'Académie française 2013). 

Ha co-diretto varie opere collettive tra le quali Savonariole. Enjeux, débats, questions (1996), Idées d'Empire en Italie et en Espagne (XIVe-XVIIe siècles) (2010), Les mots de la guerre dans l'Europe de la Renaissance (2015), François 1er et les territoires italiens. Etats, domaines, seigneuries (2018), Ambassades et ambassadeurs en Europe (XVe-XVIIe siècles). Pratiques, écritures, savoirs (2020) et Traduire dans l'Europe de la Renaissance (2020).

È membro dei comitati scientifici o dei comitati di redazione delle riviste seguenti : Bruniana e Campanelliana (Pisa-Roma, Serra Editore), Giornale storico della letteratura italiana (To-rino, Loescher) à partir de janvier 2010 ; Laboratoire italien (Lyon, ENS Editions - co-directeur de la revue de janvier 2004 à juin 2018), La Cultura (Roma-Firenze, Olschki), Nuova rivista di Letteratura italiana (Pise, ETS), Chroniques italiennes (Université de la Sorbonne Nouvelle Paris III).

È stato anche membro del comitato scientifico dell'Enciclopedia Machiavelli (Treccani, 2014)

È socio straniero dell'Accademia Galileiana di Padova.

È stato Visiting professor nelle università di Princeton, Perugia, Roma III, Napoli Federico II, Buenos Aires, Sarajevo. E' stato associato come « membro del collegio docenti » a diversi dottorati nelle università di Torino, Roma La Sapienza e Napoli Federico II.



 
 



  1. Feed RSS
  2. Canale Youtube
  3. Facebook
  4. Twitter