1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Gian Giorgio Trissino

27 gennaio, ore 18,30 - Vicenza, Odeo del Teatro Olimpico
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
Palazzo Franchetti

GIORNATA DI STUDIO

Intorno al libro recente di Maurizio Vitale

L'OMERIDA ITALICO: GIAN GIORGIO TRISSINO


Il convegno Ŕ organizzato dall'Accademia Olimpica di Vicenza, dall'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti e dall'Istituto Lombardo di Scienze e Lettere.

La giornata di studio che l'Accademia Olimpica dedica a Gian Giorgio Trissino Ŕ stimolata dall'apparizione di un importante contributo che Maurizio Vitale reca alla conoscenza del letterato vicentino del Cinquecento col suo saggio:"L'omerida italico: Gian Giorgio Trissino. Appunti sulla lingua dell'Italia liberata da' Gotthi".
Dopo il Convegno sul Trissino organizzato dall'Accademia nella primavera del 1979, i cui atti furono pubblicati l'anno successivo, l'opera del Vitale sopravviene a illustrare la centralitÓ di una figura che fu dominante nel dibattito cinquecentesco sulla lingua e la cui opera letteraria Ŕ poco letta e poco conosciuta dagli studiosi.
Lo fa con l'autoritÓ che gli deriva dalla sua fama di storico della lingua Maurizio Vitale che giÓ era noto per il suo studio sistematico sul poema del Tasso e che oggi rivolge la sua attenzione al Trissino. Trissino si oppone alla coppiaAriosto-Tasso per il suo privilegiamento di Omero su Virgilio, frutto della sua propensione ellenizzante nella teoria e nella pratica della letteratura, e a una concezione della lingua che inseguiva, piuttosto che il modello fiorentino, un mitico italiano aperto al contributo delle parlate regionali.
╚ particolarmente grato al sottoscritto chiudere il suo mandato di presidente (per le scadenze temporali previste dallo Statuto) con una iniziativa che si avvale della presenza dei pi¨ noti studiosi del Cinquecento e dedicata alla memoria del letterato che dell'Accademia Olimpica fu il nume tutelare, organizzata assieme all'Istituto Lombardo e
all'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, della cui collaborazione ci onoriamo; dedicata al Trissino il cui sogno di poesia nasceva dai civili fervori della ricerca di una lingua che unisse nel suo intento letterario le varie parlate del popolo e che intravvedeva nel suo miraggio imperiale la visione di un'Europa senza confini.

PROGRAMMA
ore 10

- Saluti:
LUIGI FRANCO BOTTIO
Presidente dell'Accademia Olimpica
ANTONIO PADOA SCHIOPPA
Presidente dell'Istituto Lombardo
GIAN ANTONIO DANIELI
Presidente dell'Istituto Veneto

- Interventi:

FERNANDO BANDINI, Accademia Olimpica, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
Introduzione

FRANCESCO BRUNI, UniversitÓ di Venezia, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
Intorno all'Italia liberata;

MANLIO PASTORE STOCCHI, Accademia Olimpica, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
Dall'Italia liberata alla Gerusalemme liberata;

GINETTA AUZZAS
, Accademia Olimpica, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
Le edizioni dell'Italia liberata;

ore 15,30
MARCO PELLEGRINI, UniversitÓ di Bergamo
Partigiano di Cesare, servitore di nostro Signore. Trissino in grazia e in disgrazia dei potenti;

ANGELO STELLA
, UniversitÓ di Pavia
La diplomazia 'cortigiana' nelle Lettere di Baldassar Castiglione (secondo l'edizione di La Rocca, riveduta da Morando e Vetrugno);

RENZO CREMANTE, UniversitÓ di Pavia
"With arts arising, Sophonisba rose": il primato di Sofonisba nella tragedia del '500;

AMEDEO QUONDAM, UniversitÓ "La Sapienza" di Roma
Classicismo trissiniano.

 
 
 



  1. Feed RSS
  2. Canale Youtube
  3. Facebook
  4. Twitter