1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Un evento miracoloso durante la guerra di Cambrai

27 settembre 1511

 
Anonimo settecentesco, La Vergine accompagna Girolamo Miani per sfuggire all'esercito dei nemici, Duomo nuovo di Brescia (particolare)
Anonimo settecentesco,
La Vergine accompagna Girolamo Miani
per sfuggire all'esercito dei nemici

Fuga dalla prigione, attribuita alla Vergine Maria, del patrizio veneziano Girolamo Miani fondatore dei Padri Somaschi

6 - 7 ottobre 2011, Venezia
, Palazzo Franchetti

Convegno di studi nel V centenario
Nel corso del XV secolo i Miani di S. Vidal sono una famiglia patrizia di medie fortune,che la drammatica morte del capofamiglia, Angelo, precipiterÓ nel 1496 in una condizione economica modesta, se non precaria. Girolamo, il pi¨ piccolo dei fratelli, si trova pertanto a dover provvedere al proprio sostentamento avviandosi alla carriera politica proprio nel corso di una dura prolungata congiuntura militare: la guerra fra la Serenissima e i collegati di Cambrai (1509-1517). Gli eventi lo portano a comandare la guarnigione del castello di Quero, sopra Valdobbiadene, dove nell'agosto 1511 viene fatto prigioniero da un reparto di imperiali comandato dal greco-albanese Mercurio Bua. Si trova nel campo nemico a Maserada sul Piave, quando la sera del 27 settembre riesce a fuggire e a riparare a Treviso, rimasta veneziana. Successivamente il Miani dichiarerÓ al sacrista della chiesa/santuario della Madonna Grande che fu l'intervento della Vergine a consentirgli di liberarsi, passare inosservato tra le linee nemiche e giungere a salvamento, dopo aver camminato tutta la notte tra insidie e pericoli. A testimonianza della straordinaria vicenda, Girolamo dona al santuario trevisano i simboli (catene, ceppi) della sua prigionia.
Questo Convegno si colloca nel cinquecentesimo anniversario degli avvenimenti che impressero una svolta radicale nella vita di Girolamo, spingendolo a una riflessione interiore culminata nella vocazione a porsi al servizio degli orfani, dei derelitti, dei miseri.
Le relazioni dei partecipanti al Convegno esamineranno sotto angolazioni particolari gli aspetti salienti della vita del Miani, prima e dopo le circostanze che portarono un uomo d'armi alla santitÓ, fondando quella congregazione che oggi,in tutto il mondo, opera nel suo nome.

Promosso da
Congregazione dei Padri Somaschi

In collaborazione con
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

PROGRAMMA
Giovedý 6 ottobre 2011
ore 11.00
S. Messa nella Basilica della Salute presieduta dal Rev.mo Preposito Generale p. Franco Moscone

ore 16.00
apertura del convegno
moderatore dei lavori
Prof. Giuseppe Gullino
UniversitÓ degli studi di Padova

indirizzo di saluto
Preposito Generale dei Somaschi
Rev.mo P.Franco Moscone

p. Secondo Brunelli crs
Ricercatore di storia somasca
Le famiglie Miani e Morosini - I genitori del fondatore dei Somaschi

p. Giuseppe Oddone crs
Ricercatore di storia somasca
L'educazione culturale di Girolamo Miani

Venerdý 7 ottobre 2011
Ore 10.00

Prof. Giuseppe Gullino
UniversitÓ degli studi di Padova
Girolamo e il dono dei ceppi alla Madonna Grande

Prof. David M. D'Andrea
Oklahoma State University
Il Quarto Libro dei Miracoli

p. Giovanni Bonacina crs
Ricercatore di storia somasca
I fratelli Luca, Marco e Carlo Miani alla guerra di Cambrai

ore 15.00
Prof.ssa Paola Rossi
UniversitÓ Ca' Foscari di Venezia
Iconografia veneziana secentesca e settecentesca di Girolamo Miani: alcuni esempi

p. Maurizio Brioli crs
Archivista generale dei Somaschi
L'eco della liberazione miracolosa nei processi di beatificazione, nelle biografie del Miani,
nel Breve di beatificazione


Dott. Massimo Moretti
UniversitÓ di Roma 1
I disegni e le incisioni dello Stella del primo Seicento
Conclusioni

Conclusioni

 
 

Abstract convegno

 
 
 
 
 
 
 
 
 



  1. Feed RSS
  2. Canale Youtube
  3. Facebook
  4. Twitter