1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Libri Online

Study days on venetian glass. The Birth of the Great Museum: the Glassworks Collections between the Renaissance and the Revival.

Study days on venetian glass. The Birth of the Great Museum: the Glassworks Collections between the Renaissance and the Revival.

Edited by Rosa Barovier and Cristina Tonini.

INDEX
Rosella Mamoli Zorzi, «Foresti» in Venice in the Second Half of the 19th Century: Their Passion for Paintings, Brocades, and Glass;
Marco Verità and Sandro Zecchin, Raw Materials and Glassmaking Technology in Nineteenth-Century Murano Glassworks;
Rosa Barovier Mentasti and Cristina Tonini, Some Questions about the Murano Revival;
Suzanne Higgott, Edward William Cooke (1811-1880), English Marine Artist, Diarist and Collector: the Formation and Dispersion of His Venetian Glass Collection;
Françoise Barbe, Les verres émaillés vénitiens de la Renaissance du musée du Louvre: provenance et collections au xixe siecle;
Reino Liefkes, A Pattern Book of the Venice and Murano Glass Company ltd.;
Maria João Burnay, Murano Glass Industry in the Portuguese Royal House Collection: Rebirth and Splendor;
Rainald Franz, The Role of Venetian Glass in the Collection of the Mak Pattern Piece, Collection Highlight and Aesthetic Inspiration;
Luisa Ambrosio, The Glass Collection in the Museo Duca di Martina of Naples;
Elisa P. Sani, New Light on Venetian Cameo Glass;
Maria Cristina Giménez Raurell, Venetian Glass in Cerralbo Museum.

 

Giuseppe Jona

Giuseppe Jona - a cura di Gian Antonio Danieli

Questo volume raccoglie il testo di alcuni interventi dell'incontro di studio su Giuseppe Jona, tenuto a Venezia, Palazzo Franchetti, il 4 novembre 2013, promosso congiuntamente dall'Ateneo Veneto di Scienze, Lettere ed Arti e dall'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, con il patrocinio della Comunità Ebraica di Venezia. Il Prof. Giuseppe Jona fu una figura di spicco nella comunità israelitica e nella società veneziana della prima metà del Novecento: dopo aver conseguito la laurea in medicina all'Università di Padova nel 1892, fu assistente di anatomia patologica e successivamente per quarant'anni fu medico nell'Ospedale Civile di Venezia. Non solo fu clinico illustre, ma anche uomo di grande cultura; basti ricordare che fu Presidente dell'Ateneo Veneto dal 1921 al 1925 e socio dell'Istituto Veneto dal 1933. Purtroppo la proposta di nomina a socio effettivo dell'Istituto, formulata nel 1938, non ebbe seguito per il sopravvenire delle leggi razziali. Nel giugno del 1940 Giuseppe Jona divenne presidente della Comunità israelitica di Venezia. Richiesto dalle autorità di polizia di consegnare la lista degli iscritti alla Comunità, il 17 settembre 1943 si tolse la vita.
INDICE
Gian Antonio Danieli, Introduzione; 
Renata Segre, Giuseppe Jona, il Presidente della Comunità Israelitica di Venezia
Carlo Urbani, Tra scienza e coscienza. L'Istituto Veneto di fronte alle leggi razziali
Sandro Pignatti, Testimonianza


 

IL PORTO DI VENEZIA - A cura di Andrea Rinaldo

IL PORTO DI VENEZIA - a cura di Andrea Rinaldo

Commissione di studio sui problemi di Venezia - 1
Il volume riporta le relazioni presentate al convegno
Il porto di Venezia, promosso dall'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
e dalla sua commissione di studio sui problemi di Venezia (Venezia, 12 ottobre 2013)
INDICE
Presentazione
Gherardo Ortalli, Tra passato e presente: mare, città, porto;
Ignazio Musu, Andrea Rinaldo, Sull'economia del degrado degli ecosistemi: una introduzione al convegno Il porto di Venezia;
Paolo Costa, Prospettive del porto di Venezia
Luigi D'Alpaos, Il porto di Venezia: impatti della navigabilità nella laguna
Giuseppe Tattara, Progetti e prospettive

 

Study days on venetian glass. Approximately 1700's.

Study days on venetian glass. Approximately 1700's.

Edited by Rosa Barovier and Cristina Tonini.
INDEX
Rosa Barovier Mentasti and Cristina Tonini, Tools to Study Glass: Inventories, Paintings and Graphic Works of the 17th-18th Century
Paolo Zecchin, Ettore Bigaglia: the Inventory of the Negozio Alla Croce D'oro Dated 1714 April 2nd
Suzanne Higgott, Survey of Venetian and Façon de Venise Enamelled and Gilded Glass Made c. 1500-1550 and Excavated from Reliably Dated Contexts in Great Britain
Audrey Whitty, The Venini Covered Cup, Venice, Second Half of the 16th Century (1550-1599 AD)
Hedvika Sedláčková and Dana Rohanová, From Renaissance to Baroque: Glass in the 2nd Half of the 17th Century in Moravia, Czech Republic
Valeria Mamczynski, «Conservation of Glass Objects in the James Jackson Jarves Collection», an Andrew W. Mellon Research Fellowship at The Metropolitan Museum of Art
Giulia Musso, The Glass Museum of Altare and its Activities:the Restoration of Two 17th-18th Century Furnaces
Anna Awad-Konrad, Glassworks Hall in Tirol 1534-1635
Maria João Burnay, Murano Glass at National Palace of Ajuda
Brigitta Maria Kürtösi, Archaeometric Investigation of Medieval Wall Mosaic Fragments of Székesfehérvár, Hungary
Kitty Laméris, Differences Between Early Filigrana Glass and Rosenborg Castle Type Filigrana Glass.


 

 Study days on venetian Glass approximately 1600's.

Study days on venetian Glass. Approximately 1600's.

Edited by Rosa Barovier and Cristina Tonini.
INDEX
Rosa BAROVIER MENTASTI and Cristina TONINI,Tools to Study Glass: Inventories, Paintings and Graphic Works of the 16th century;
Paolo ZECCHIN, The Inventory of Matteo Priuli in the year 1700;
Marco VERITA', Secrets and Innovations of Venetian Glass between the 15th and the 17th centuries: Raw materials, Glass melting and artefacts;
Juanita NAVARRO and suzanne HIGGOTT, Work in Progress: 'Venetian and Façon de venise all-Glass composites or Hybrids: manufacture, detection and distribution';
Chiara BERICHILLO, The Small centre of Piegaro and its ancient links with Glass Production;
Kinga TARCSAY, Studies on Glass in Venetian Style of the 16th and 17th centuries in Austria;
Kitty LAMERIS, Some new Insights about 16th and 17th century vetro a retortoli;
Andrew MEEK, Qualitative compositional analysis of a late 16th century enamelled Glass Goblet;
Dora THORNTON, Venice or Façon de venise? Two enamelled Glasses in the British museum;
Käthe KLAPPENBACH, Venetian chandeliers from the 16th century onward and their Influence on chandelier Production in Europe and Brandenburg-Prussia;
Bettina K. SCHNEIDER, The Restoration of a Glass arm chandelier from the middle of the 19th century Belonging to the Prussian Palaces and Gardens in Berlin-Brandenburg;
Corinna MATTIELLO, Restoration Techniques;
Lavinia DE FERRI, Andrea LORENZI, Pier Paolo LOTTICI, Angelo MONTENERO and Giovanna VEZZALINI, Protection of Historical Glasses by Hybrid Sol Gel coatings;
António PIRES DE MATOS, Robert WILEY, Magda TOREIRA, Carlos QUEIROZ, Andreia RUIVO, Nuno PAULINO and César LAIA, Venetian Glass in contemporary art.

 

Tomo CLXXIII (2014-2015) - Parte generale e atti ufficiali

Atti dell'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

Tomo CLXXIII (2014-2015) - Parte generale e atti ufficiali
INDICE
Consiglio di Presidenza
Personale organico e collaboratori
Presidenti dell'Istituto dal 1840
Soci dell'Istituto
Relazione del Presidente a chiusura dell'anno accademico 2014-2015
Calendario dell'anno accademico 2014-2015
Concorsi a premio
Bando di nuovi concorsi
Indice generale «Atti» tomo 173 (2014-2015)


 

Tiziana PLEBANI, Un secolo di sentimenti. Amori e conflitti generazionali nella Venezia del Settecento.

Tiziana PLEBANI, Un secolo di sentimenti. Amori e conflitti generazionali nella Venezia del Settecento.

Un vento caldo e potente soffia nel Settecento in tutta Europa. Consegna parole cariche di energia ai figli mentre svuota quelle dei padri. Un vento nutrito di cultura, romanzi e frequentazione dei teatri, che a Venezia rende sempre più audaci i figli e le figlie. In questo libro li seguiamo mentre scrivono lettere, inviano suppliche per liberarsi da padri dispotici, sorprendono i parroci con matrimoni clandestini, rincorrono una dispensa per nozze segrete, fuggono di casa. Si appropriano di saperi giuridici ed ecclesiastici, di informazioni pratiche e di notizie per riuscire a realizzare i propri desideri. I padri invece escogitano impedimenti, chiedono correzioni e progettano matrimoni forzati. Sono anni, atmosfere, idealità che masticano poco il linguaggio dell'ubbidienza e del sacrificio: il confronto tra le generazioni è ampio e senza esclusione di colpi. La posta in gioco è del resto la libertà di vita. Il terreno dello scontro è l'amore, che in questo secolo si conquista un prezioso alleato: la cultura assegna infatti all'amore il compito di creare una comunità rigenerata e migliore. E soprattutto felice.

 
 

Tiziana Plebani, autrice del volume "Un secolo di sentimenti. Amori e conflitti generazionali nella Venezia del Settecento" pubblicato dall'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, è tra i vincitori del XXXI Edizione del Premio Gambrinus "Giuseppe Mazzotti" e del Premio Antico Pignolo edizione 2013.

 

Lorenzo CALVELLI, Cipro e la memoria dell'antico fra Medioevo e Rinascimento. La percezione del passato romano dell'isola del mondo occidentale.

Lorenzo CALVELLI, Cipro e la memoria dell'antico fra Medioevo e Rinascimento. La percezione del passato romano dell'isola del mondo occidentale.

Cipro, crocevia di culture e culla di antiche cibviltà, costituì nei secoli del Medioevo e del Rinascimento un baluardo dell'Occidente latino nello scacchiere del Mediterraneo orientale. Quale atteggiamento assunsero governanti e viaggiatori occidentali nei confronti del ricco passato classico dell'isola? Il libro affronta il tema secondo una prospettiva volutamente ampia, ricercando la nascita dell'archeologia e dell'epigrafia sul suolo cipriota, ripercorrendo le tappe dela riscoperta dei testi classici relativi all'isola ed esaminando il rapporto sviluppatosi fra il XIII e il XVI secolo con i resti visibili dell'antico.

 

L'Europa e la Serenissima: la svolta del 1509. Nel V centenario della battaglia di Agnadello. A cura di Giuseppe Gullino

L'Europa e la Serenissima: la svolta del 1509. Nel V centenario della battaglia di Agnadello. A cura di Giuseppe Gullino

Il volume pubblica gli atti del convegno, nel V centenario della battaglia di Agnadello, promosso nel 2009 dall'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti con il contributo della Regione del Veneto.
Grazie all'apporto di studiosi e specialisti di varie discipline storiche, artistiche e letterarie, si è inteso approfondire, nella ricorrenza centenaria, una riflessione su un avvenimento così significativo per la storia d'Europa, ponendo particolare attenzione al quadro storico-diplomatico precedente lo scontro, al nuovo corso impresso alla storia della Serenissima dalla sconfitta, alla rinuncia alla precedente politica espansionistica e alle conseguenze psicologiche, culturali, politiche ed economiche.

 

Luigi D'ALPAOS, Fatti e misfatti di idraulica lagunare. La laguna di Venezia dalla diversione dei fiumi alle nuove opere delle bocche di porto

Luigi D'ALPAOS, Fatti e misfatti di idraulica lagunare. La laguna di Venezia dalla diversione dei fiumi alle nuove opere delle bocche di porto

Da alcuni decenni la laguna di Venezia sta sperimentando gli effetti negativi di intensi processi erosivi e di una perdita netta di sedimenti fini negli scambi laguna-mare. Le cause dei processi in atto sono solo in minima parte riconducibili ai fenomeni naturali della sommersione, essendo dimostrato il ruolo negativo degli interventi realizzati dall'uomo soprattutto nel corso degli ultimi due secoli. Se si guarda alla morfologia lagunare, le opere in fase di realizzazione per la difesa dalle acque alte lasciano aperti alcuni interrogativi, mentre è preoccupante l'idea di potenziare ulteriormente il canale Malamocco-Marghera, i cui esiti nefasti per la laguna sono documentati in tutta la loro drammaticità. In un tale contesto, a salvaguardia della morfologia lagunare non sono più procrastinabili interventi finalizzati alla mitigazione dei processi di risospensione dei sedimenti dai bassifondi della laguna e alla reintroduzione, come un tempo, di acque e di sedimenti di origine fluviale.

 

Giovanni Bruno VICARIO, Illusioni ottico-geometriche. Una rassegna di problemi

Giovanni Bruno VICARIO, Illusioni ottico-geometriche. Una rassegna di problemi

Le illusioni ottico-geometriche sono fatti ben noti, ma altrettanto noti non sono i problemi che esse sollevano. Alcuni sono semplici (terminologia, nomenclatura, classificazione), altri invece molto complessi, essendo di natura teorica e metodologica (relazioni con altri effetti visivi, natura dei processi che ge-nerano le illusioni, ruolo delle medesime nel comportamento). La semplice misurazione di un effetto, attuata con metodi psicofisici, costituisce un interrogativo. Mediante un cospicuo numero di figure (582) questa monografia intende almeno illustrare quei problemi, e a volte suggerire possibili soluzioni.

 

Venezia. Immagine, futuro, realtà e problemi. A cura di Gherardo Ortalli

Venezia. Immagine, futuro, realtà e problemi. A cura di Gherardo Ortalli

Negli ultimi anni la riflessione su Venezia è passata dallo studio dei problemi della salvaguardia fisica - questioni tuttora attuali e al centro di un dibattito anche acceso - a considerare gli aspetti socio-economici e amministrativi. Si è infatti presa maggiore coscienza dell'insorgere di problemi nuovi, complessi, dagli esiti ancora incerti, conseguenti alla diminuzione sempre più preoccupante del numero della popolazione residente, alla riduzione delle attività economiche con una sempre maggiore incidenza di quelle collegate al turismo, al mutato rapporto tra la città insulare e la realtà urbana nell'entroterra, cresciuta al bordo della laguna. A compiere questa riflessione sono state invitate alcune personalità che si sono occupate di questo tema a vario titolo, prospettando idee, progetti, visioni a volte contrastanti, ma sicuramente significative.

 

Venezia e le terre venete nel regno italico. Cultura e riforme in età napoleonica.

Venezia e le terre venete nel regno italico. Cultura e riforme in età napoleonica.

INDICE DEL VOLUME
Stuart WOOLF,
L'Italia nell'età napoleonica;
Giuseppe GULLINO,
La nomenclatura istituzionalizzata, ovvero la formazione della classe dirigente;
Piero DEL NEGRO,
La cultura militare nell'Italia napoleonica: il ruolo dei Veneti;
Giorgio ZORDAN,
I codici dei francesi negli antichi stati veneti: luci ed ombre di un'identità giuridica negata;
Xenio TOSCANI,
L'istruzione di base tra antico regime ed età napoleonica: il ruolo delle comunità e delle chiese locali;
Giovanna NEPI SCIRÈ,
Dispersione e riaggregazione del patrimonio artistico: le Gallerie dell'Accademia di Venezia;
Sandra SICOLI,
Ambiguità e contraddizioni nella formazione della Pinacoteca di Brera;
Guido BALDASSARRI,
Il Napoleone di Cesarotti;
Anco Marzio MUTTERLE,
Il sònito di mille voci: Venezia napoleonica tra feste, satire e sibilloni;
Filiberto AGOSTINI,
La politica ecclesiastica nel Veneto napoleonico;
Giovanni VIAN,
Brevi note sui vescovi del Veneto di fronte alla politica ecclesiastica francese;
Gino BENZONI,
Dalla forma accademia alla forma istituto;
Giovanni SCARABELLO,
Le nuove strutturazioni della giustizia penale nel regno italico e un processo per omicidio celebrato a Venezia nel 1811 dalla corte di giustizia civile e penale dell'Adriatico;
Manlio PASTORE STOCCHI,
Da Bonaparte liberatore a Il Cinque Maggio.

 

Antonio Fogazzaro e l'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti. Con presentazione di Manlio Pastore Stocchi

Antonio Fogazzaro e l'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti. Con presentazione di Manlio Pastore Stocchi

Nel centenario della scomparsa di Antonio Fogazzaro, l'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti vuol confermare il ricordo vivo ed affettuoso dell'illustre scrittore che fu, tra il 1902 e il 1905, anche suo presidente. Negli «Atti» dell'Istituto Veneto vennero pubblicati tre saggi, Per un recente raffronto delle dottrine di S. Agostino e di Darwin circa la creazione (1890-91), Scienza e dolore (1897-98), Verità e azione (1905-06), ai quali Fogazzaro affidava con dignitosa e sofferta coerenza di pensiero e di arte le proprie convinzioni circa quei problemi della filosofia, della scienza, della fede che allora si andavano più accesamente dibattendo non sempre con conoscenze e probità pari alle sue. Questi scritti, preceduti da una Presentazione di Manlio Pastore Stocchi e da un saggio critico di Luigi Messedaglia del 1942, sono qui riproposti nella loro integrità.

INDICE DEL VOLUME:
Manlio PASTORE STOCCHI, Presentazione;
Luigi MESSEDAGLIA, Antonio Fogazzaro e l'Istituto Veneto;
Antonio FOGAZZARO, Per un recente raffronto delle dottrine di S. Agostino e di Darwin circa la creazione;
Antonio FOGAZZARO, Scienza e dolore;
Antonio FOGAZZARO, Verità e azione.

 

Antonio LEPSCHY, Scritti.

Antonio LEPSCHY, Scritti.

Il volume raccoglie alcuni saggi attraverso i quali l'Istituto Veneto intende rendere omaggio e rappresentare la figura di Antonio Lepschy, professore emerito di Controlli automatici dell'Università di Padova, intellettuale capace di affrontare i temi legati alla sua attività scientifica inserendoli nel più vasto orizzonte del dibattito culturale del nostro tempo e credendo profondamente nella ricchezza derivante dal dailogo tra scienziati di discipline differenti.

 

L'enigma della modernità. Venezia nell'età di Pompeo Molmenti. A cura di Giuseppe Pavanello.

L'enigma della modernità. Venezia nell'età di Pompeo Molmenti. A cura di Giuseppe Pavanello.

INDICE DEL VOLUME
Giuseppe PAVANELLO, Introduzione;
Giuseppe GULLINO, Molmenti e l'Istituto Veneto;
Giandomenico ROMANELLI, Venezia nella vita privata. L'ideologia della venezianità;
Anco Marzio MUTTERLE, Il letterato;
Giuseppe PAVANELLO, Lo storico dell'arte veneziana;
Nico STRINGA, «Ogni eccesso è una follia»: Molmenti e la critica d'arte;
Monica DONAGLIO, Il politico;
Massimo FAVILLA, «Delendae Venetiae». La città e le sue trasformazioni dal XIX al XX secolo;
Alvise ZORZI, Molmenti e l'idea di Venezia;
Giancarlo LANG, «Questo sacro alla pace intimo nido»: Molmenti e il suo lago.

 

Turismo e città d'arte. A cura di Gherardo Ortalli

Turismo e città d'arte. A cura di Gherardo Ortalli

INDICE DEL VOLUME
Gherardo ORTALLI, Turismo e città d'arte. Temi per un rapporto difficile;
Giovanni LOSAVIO, Turismo e città d'arte. Quand le tourisme tue l'art?
Garry MARVIN - Robert DAVIS, Turismo e città d'arte. Quali i costi sociali a Venezia ?
Pier Luigi SACCO- Giorgio TAVANO BLESSI - Silvia VERGANI, Il 'capitale culturale' di Venezia. Quale risorsa per lo sviluppo della città?
Jan VAN DER BORG, Verso una politica turistica moderna a Venezia;
Mariapia GARAVAGLIA, Roma e il turismo;
Emilio BECHERI, Turismo: "Un rospo da baciare". L'esempio fiorentino;
Simon PAYNE, Sustainable development in Cambridge;
Monique DECOSTER, Piano strategico per il turismo della città di Brugge;
Alfredo BIANCHINI, Città d'arte, città assediata?

 

Leonardo MEZZAROBA, Le medaglie dell'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

Leonardo MEZZAROBA, Le medaglie dell'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

«Atti dell'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti», 168 (2009-2010), Classe di scienze morali, lettere ed arti,
pp. 289-336, Venezia 2010.
Questo studio presenta e analizza le medaglie legate, a diverso titolo, alla storia dell'Istituto Veneto di Scienze, lettere ed Arti. Per chiarezza la trattazione è stata divisa in due sezioni: una prima riguarda le medaglie "premio d'industria", destinate cioè agli inventori, agli imprenditori, agli artigiani e ai coltivatori più intraprendenti del Veneto e delle regioni vicine. La loro distribuzione (per oltre 120 anni, sino al 1925) costituì uno dei compiti più importanti dell'ente. L'altra sezione invece raccoglie le medaglie legate alle vicende dell'Istituto, dalle commemorazioni, ai congressi, alle manifestazioni di costume; curiosa anche la storia delle diverse medaglie portate dai presidenti e vicepresidenti durante la dominazione austriaca e dopo l'annessione all'Italia.

 
 
 
 
  1. Calendario
  2. Divulgazione
  3. Video
  4. Banca Dati Lagunare Ambientale
  5. Pubblicazioni dell'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
  6. Collaborazioni nazionale e internazionali
  1. Feed RSS
  2. Canale Youtube
  3. Facebook
  4. Twitter