1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Nel terzo centenario della nascita di Francesco Algarotti (1712-1764)

Nel terzo centenario della nascita di Francesco Algarotti
Giambattista Pittoni, per le figure, Domenico e Giuseppe Valeriani, per l'architettura, Tomba allegorica di Isaac Newton, 1727, Cambridge, The Fitzwilliam Museum (particolare).

11 - 12 dicembre 2012
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
Palazzo Loredan


CONVEGNO

Il convegno, con la partecipazione di studiosi e specialisti di varie discipline storiche e letterarie, intende approfondire, nella ricorrenza centenaria, una riflessione su una delle personalità più significative del Settecento veneziano, che seppe, grazie alla molteplicità degli interessi e alla vastità delle conoscenze sia in campo umanistico che scientifico, allacciare una fitta rete di relazioni con i più diversi ambienti della cultura europea.
In particolare, le giornate di studio promosse dall'Istituto cercheranno di approfondire anzitutto gli aspetti riguardanti la formazione culturale del patrizio veneto, i suoi carteggi più significativi, i contatti con la corte di San Pietroburgo, i rapporti con l'ambiente scientifico inglese e in  particolare con Newton e altri aspetti riguardanti il suo contributo alle conoscenze artistiche, letterarie e scientifiche del Settecento.

PROGRAMMA
Martedì 11 dicembre 2012
Ore 11.00

Apertura del convegno
Gian Antonio DANIELI, Presidente dell'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
Manlio PASTORE STOCCHI, Vicepresidente dell'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
La divulgazione scientifica nella letteratura  del Settecento

Ore 14.30
Ursula Pia JAUCH, Universität Zürich
Eros, Europa, enigma. Annotazioni filosofiche sull'estetica di avanguardia di Francesco Algarotti

Enrico MATTIODA, Università degli studi di Torino
Francesco Algarotti: un'idea di letteratura

Anna Laura BELLINA, Università degli studi di Padova
Algarotti e il dibattito sull'opera in musica

Giandomenico ROMANELLI, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
Gli Algarotti, i Selva, i Corniani: scienza, arte e collezioni

Giuseppe GULLINO, Università degli studi di Padova; Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
La famiglia di Francesco, le risorse patrimoniali, i rapporti con il patriziato

ore 18.30
Palazzo Franchetti - sala del Portego
CONCERTO in occasione del convegno di studi nel terzo centenario della nascita di Francesco Algarotti (1712-1764)
Federica LOTTI, flauto
Caterina STOCCHI, flauto
Francesco DALLA LIBERA, violoncello
Silvio CELEGHIN, clavicembalo

PROGRAMMA
Federico il Grande (1712-1786) - Johann Joachim Quantz (1697-1773)
dal "Das Flötenbuch Friedrichs des Grossen "- 7 Esercizi giornalieri per flauto
Carl Philipp Emanuel Bach (1714-1788)
Sonata in la minore Wq. 132 per il flauto traverso senza Basso:
Poco Adagio - Allegro - Allegro
Johann Sebastian Bach (1685-1750)
Sonata in mi minore BWV 1034:
Adagio ma non tanto - Allegro - Andante - Allegro
Johann Sebastian Bach (1685-1750)
Sonata sopr'il Soggetto Reale de "L'Offerta Musicale" BWV 1079:
Largo - Allegro - Andante - Allegro

Mercoledì 12 dicembre 2012
Ore 9.30

Piero DEL NEGRO, Università degli studi di Padova; Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
Le 'Lettere militari' di Francesco Algarotti 

Franco GIUDICE, Università degli studi di Bergamo
Algarotti e Newton: il dibattito in Italia

Ore 11.30
Cesare DE MICHELIS, Università degli studi di Padova
Presenze della cultura del primo Settecento veneziano nelle idee di Francesco Algarotti
Gilberto PIZZAMIGLIO, Università Ca' Foscari di Venezia; Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
Algarotti a Venezia nel triennio 1753-1756

Ore 14.30
William SPAGGIARI, Università degli studi di Milano
Il "Giornale del viaggio da Londra a Petersbourg"

Mikhail TALALAY, Accademia Russa delle Scienze, Mosca
La ricezione delle opere algarottiane in Russia

Antonio FRANCESCHETTI, University of Toronto
La fortuna di Francesco Algarotti nel tardo Settecento e nell'Ottocento

Chiusura del convegno

Comitato scientifico organizzatore
Manlio Pastore Stocchi
Vicepresidente dell'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

Cesare De Michelis
Università degli studi di Padova

Marc Fumaroli
Collège de France

Paolo Galluzzi
Università degli studi di Firenze
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
Istituto e Museo di Storia della Scienza

Giuseppe Gullino
Università degli studi di Padova
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

Sabine Meine
Centro Tedesco di Studi Veneziani

Giuseppe Pavanello
Università degli studi di Trieste
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
Fondazione Giorgio Cini

Gilberto Pizzamiglio
Università Ca' Foscari di Venezia
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

Giandomenico Romanelli
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

 
 
 
 tre prismi legati in ottone e un cristallo di rocca naturale prismatico già in proprietà-uso ad Isaac Newton (attribuiti), poi pervenuti a Francesco Algarotti cui risale probabilmente la custodia siglata.
Tre prismi legati in ottone e un cristallo di rocca naturale prismatico già in proprietà-uso ad Isaac Newton (attribuiti), poi pervenuti a Francesco Algarotti cui risale probabilmente la custodia siglata.

Accompagnerà il convegno, nella sala del Re di Palazzo Loredan, una piccola mostra di pubblicazioni, documenti e ricordi algarottiani.
Il Museo Civico di Treviso, per l'occasione, presta tre prismi legati in ottone e un cristallo di rocca naturale prismatico..

 
 

Si ringrazia il Centro Tedesco di Studi Veneziani per la collaborazione

Loghi Regione del Veneto, Fondazione Cini, Comitato Regionale Celebrazioni del terzo centenario di Algarotti
 
 
 
 
 
  1. Calendario
  2. Divulgazione
  3. Video
  4. Banca Dati Lagunare Ambientale
  5. Pubblicazioni dell'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
  6. Collaborazioni nazionale e internazionali
  1. Feed RSS
  2. Canale Youtube
  3. Facebook
  4. Twitter