1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Visite guidate a Palazzo Loredan

L'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti ha sede a Palazzo Loredan fin dal 1891. Questo edificio occupa un'estensione rilevante di Campo S. Stefano su cui si affaccia con due fronti: il primo breve e litico, il secondo lungo con una elegante polifora che caratterizza l'ingresso all'Istituto.

I palazzi dell'Istituto Veneto. Guida breve

I palazzi dell'Istituto Veneto. Guida breve

Questa guida, corredata da un ricco apparato iconografico, descrive brevemente le peculiarità storiche, artistiche e architettoniche dei due palazzi, sedi dell'Istituto Veneto. All'interno della pubblicazione sono  disponibili alcune schede di approfondimento.
 
Pagine: 56
Formato: 14,8x21 cm.
Lingua: English, Italiano
Anno di pubblicazione: 2011
Editore: IVSLA
ISBN: 9788895996295
Costo: € 5,00

 
 

Percorso virtuale della visita

Palazzo Loredan

 


 
La facciata monumentale, in pietra d'Istria,
è attribuita allo scultore Giovanni Gerolamo Grapiglia.

 
Palazzo Loredan

 

 

La facciata che si distende lungo campo Santo Stefano, in origine,
era decorata ad affresco con figure allegoriche di Giuseppe Porta detto Salviati

 
Palazzo Loredan

 


Il portale. Sullo stipite, l'iscrizione in tedesco "K.K. Stadt und Festungs Commando", ad indicare che il palazzo fu sede dell'Imperial-Regio comando di città e fortezza, durante la dominazione austriaca (1814-1866).

 
Palazzo Loredan

 
L'atrio ospita la collezione di busti in marmo denominata "Panteon Veneto", originariamente esposta nelle logge di palazzo Ducale. In occasione del IX Congresso degli scienziati italiani,tenutosi a Venezia nel 1847, l'allora Imperial Regio Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti promosse la realizzazione di questa raccolta di busti di personaggi che fecero la storia di Venezia. 

 
Palazzo Loredan

 
 
Nell'atrio sono presenti elementi decorativi del preesistente edificio gotico, come, ad esempio, una vera da pozzo e i capitelli degli archi.
Dallo scalone monumentale si sale al primo piano ammezzato, dove hanno sede la presidenza e gli uffici di segreteria.

 
Palazzo Loredan

 


 
 
La sala del guardaroba.

 
Palazzo Loredan

 
 
In occasione dei recenti restauri è ritornato alla luce l'affresco, che si pensava distrutto, di Giovanni Carlo Bevilacqua "Allegoria napoleonica". L'autore, nelle sue memorie, affermava che "tale lavoro fu distrutto a colpi di martello per ordine dei Tedeschi quando l'anno 1814 ritornarono al possesso di Venezia".

 
Palazzo Loredan

 

 
Luigi Luzzatti: economista e intellettuale veneziano, più volte ministro, presidente del consiglio dei ministri dal 1910 al 1911. L'Istituto Veneto ne conserva le carte d'archivio e la biblioteca.

 
Palazzo Loredan

 

 
La scala d'accesso alla sala delle adunanze.
La sala delle adunanze, al piano nobile. Dal 1892, palazzo Loredan è sede dell'Istituto Veneto che in questa sala tiene le assemblee dei soci.

 
Palazzo Loredan

 

Sala delle adunanze, particolare del tavolo della presidenza con, alle spalle, l'opera di Jacopo Tintoretto "Madonna con bambino e i senatori Giovanni Alvise Grimani, Giovanni Battista Donà, Niccolò Gritti e Jacopo Pisani"
(in deposito dalle Gallerie dell'Accademia).

 
Palazzo Loredan

 


La libreria "A. Minich". Grazie al lascito testamentario di Angelo Minich, alla fine dell'Ottocento l'Istituto avviò i primi lavori di restauro del palazzo e di adeguamento a sede di istituzione culturale realizzando i mobili della biblioteca.  

 
Palazzo Loredan

 


Testimonianza di un importante intervento di ristrutturazione
nel corso del Settecento è fornita da alcune stanze decorate a stucco.
Nell'immagine un particolare del boudoir

 
Palazzo Loredan

 




Giuseppe Angeli e Giuseppe Ferrari, "Il trionfo di Venere", soffitto del boudoir.

 
Palazzo Loredan



La sala degli stucchi, allestita in occasione della elezione a doge di Francesco Loredan nel 1752, presenta nel soffitto un affresco dal soggetto allegorico: l'aurora che, dopo aver scacciato la notte, va incontro ad Apollo che si appresta a solcare il cielo con il carro del sole.

 
Palazzo Loredan


 

La più ampia sala del piano nobile, punto d'arrivo dello scalone che sale dall'atrio, è caratterizzata da una ottafora che domina la facciata lungo campo Santo Stefano.

 

Bibliografia correlata

 
IDEE PROGETTI RESTAURI

IDEE PROGETTI RESTAURI 1999-2009 Palazzo Loredan e Palazzo Cavalli Franchetti. L'Istituto Veneto nelle sue sedi.
40.00 €
 
Il volume raccoglie i seguenti contributi:
Leopoldo MAZZAROLLI,
Introduzione
Giandomenico ROMANELLI,
Dai Cavalli ai Franchetti. Un edificio "squisitamente elegante"
Giandomenico ROMANELLI,
I Loredan
Alberto CRAIEVICH,
Le decorazioni di palazzo Loredan dal Cinquecento all'Ottocento
Lorenzo FELLIN,
Il dovere del conservare: riflessioni di un ingegnere.
Fulvio CAPUTO,
Consegnare la storia al futuro.


 

L'Istituto organizza periodiche visite
guidate di Palazzo Loredan.
Le visite possono essere prenotate
telefonicamente al numero 041 2407711
fino ad esaurimento dei posti disponibili (max 12 persone).

Le visite guidate a palazzo Loredan sono temporaneamente sospese.



 
 
  1. Calendario
  2. Divulgazione
  3. Video
  4. Banca Dati Lagunare Ambientale
  5. Pubblicazioni dell'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
  6. Collaborazioni nazionale e internazionali
  1. Feed RSS
  2. Canale Youtube
  3. Facebook
  4. Twitter