1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

YouTube - Canale Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
 
 
 

Le scienze cognitive
Paolo Legrenzi

Incoerenza nel ragionamento
Paolo Legrenzi

 

 
LaPolifora

LA POLIFORA
Undicesima edizione de La Polifora, con riferimenti a due ricorrenze di questo mese di maggio: la giornata mondiale della biodiversità e i 200 anni dalla morte di Napoleone.
In questo numero:

Giorgio Vallortigara, Una breve riflessione sull'origine della coscienza
Diceva Stuart Sutherland (1927-1998) «la coscienza è un fenomeno affascinante ma elusivo; è impossibile spiegare cos'è, cosa fa e perché si sia evoluta». Ma è davvero così imperscrutabile? 

Andrea Pilastro, Selezione sessuale:
la rivoluzione post-Darwiniana ovvero L'evoluzione di una teoria evolutiva
Darwin era consapevole che la poliandria fosse presente in molte specie, ma la conclusione a cui era giunto in merito agli effetti di tale comportamento sulla selezione sessuale sono stati confutati da ricerche successive.

Sandro Franchini, L'affresco napoleonico a palazzo Loredan con un pensiero al bicentenario
A volte ci si richiama al 'destino' quando si cerca di individuare una qualche 'logica' in fatti che potrebbero sembrare correlati tra loro nonostante l'evidente casualità del loro verificarsi. E quanto è accaduto a palazzo Loredan nella primavera del 2009 poteva effettivamente sembrare un gioco del 'destino'.

Marino Gatto, Biodiversità, servizi degli ecosistemi e cambiamenti globali 
La diversificazione della vita ha come motore il fenomeno della mutazione genetica, ma se la mutazione, che è essenzialmente casualità, fosse l'unica causa della diversificazione, non osserveremmo strutture organizzate e coerenti nella biosfera terrestre.

Giovanni Carlo Bevilacqua, Allegoria napoleonica, palazzo Loredan, mezzanino - Foto di Beppe Raso

Polifora numero 11

 
 
 Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti -  2 x 1000






2xmille all'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

Nella dichiarazione dei redditi di quest'anno è stata reintrodotta la possibilità
di destinare il due per mille dell'IRPEF alle associazioni culturali, in alternativa ai partiti politici.
Chi volesse destinare il 2xmille all'Istituto Veneto potrà farlo riportando nell'apposita sezione
il seguente codice fiscale: 00452770274. 

 
 
 Bandi di concorso



PREMI INDETTI DALL'ISTITUTO VENETO 
IN SCADENZA TRA IL 28 GENNAIO 2022 E IL 25 MARZO 2022

Nei campi delle scienze, della storia e delle lettere ogni anno l'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti
bandisce dei concorsi a premio rivolti a giovani laureati o ad affermati studiosi.
I premi, intitolati a personalità eminenti e finanziati grazie ai contributi di privati, spesso vengono conferiti a tesi di laurea particolarmente interessanti o a progetti di ricerca.

- Concorso al premio Pompeo Molmenti vai alla pagina.
scadenza il 28 gennaio 2022

- Concorso al premio Lorenzo Brunetta
 vai alla pagina.
scadenza l'11 Febbraio 2022

- Concorso al premio Augusto Ghetti
 vai alla pagina.
scadenza il 25 Marzo 2022

 
 
Novità Editoriali

Novità Editoriali

- Registro I (frammento 1293-1332. Rubriche dei registri I-XIV (1293-1332). 
A cura di Dieter Girgensohn, regesti e indici a cura di Ornella Pittarello,
con saggi introduttivi di Dieter GirgensohnErmanno OrlandoGherardo Ortalli

- Registro XXVII (1354-1357)
A cura di Francesca Girardi
- L'inestinguibile sogno del dominio. Francesco Morosini.
A cura di G. Ortalli, G. Gullino, E. Ivetic
Atti del Convegno promosso dall'istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - (Venezia, 26-27 febbraio 2019).
- Rethinking Layard 1817-2017
A cura di Stefania Ermidoro e Cecilia Riva  in collaborazione con Lucio Milano
Atti del convegno promosso dall'istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti e Università Ca' Foscari Venezia,
Dipartimento di Studi Umanistici (Venezia, 5-6 marzo 2018.
- Registro XXXII (1366-1368)
A cura di Ermanno ORLANDO
- 1919-1920. I Trattati di pace e l'Europa
A cura di Pier Luigi Ballini e Antonio Varsori
Atti del convegno promosso dell'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti (Venezia, 15-16 novembre 2018)
La Conferenza della pace di Parigi (1919-1920) contribuì a cambiare radicalmente, con i Trattati di pace che definì, la carta politica dell'Europa sulla scia di eventi fondamentali della storia del Novecento: l'ingresso in guerra degli Stati Uniti, la rivoluzione bolscevica, la fine di quattro grandi Imperi. Le decisioni dei responsabili delle maggiori potenze vincitrici - i 'quattro grandi' - definirono un 'nuovo ordine' in una fase del tutto nuova delle relazioni internazionali.
- Atti dell'IVSLA
Classe di Scienze Morali, Lettere ed Arti
Volume 178. Fascicolo I-II-III-IV, 2019-2020
- Dilettanti di architettura nella Venezia del Cinquecento.
A cura di Martin Gaier e Wolfgang Wolters
L'argomento Dilettanti di architettura nella Venezia del Cinquecento non è stato mai approfondito tanto sistematicamente da poter valutare il contributo prestato da personaggi eruditi, privati appassionati, ecclesiastici o alti funzionari, alla storia dell'architettura veneziana del Rinascimento.
- Lingua e istituzioni. Aspetti comunicativi, intellettuali, storico-giuridici, religiosi.
A cura di Francesco Bruni e Luigi Garofalo.
Il presente volume raccoglie gli atti del convegno, svoltosi tra il 24 e il 25 novembre 2017, presso l'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, nel commosso ricordo dell'insigne linguista Aldo Luigi Prosdocimi.
- Tra Gotico e Rinascimento. I rilievi fittili di matrice padovana.
Autori: Franco BENUCCI, Alberto RIZZI
L'opera, frutto di collaborazione tra gli autori, è esito d'una ricerca avviata molti anni fa da Alberto Rizzi a latere d'altre indagini sul patrimonio storico-artistico e culturale di Venezia e del Veneto.

 
 
L'evoluzione del lampadario veneziano: una storia problematica

L'evoluzione del lampadario veneziano: una storia problematica
L'Istituto Veneto propone un approfondimento sul tema dei lampadari veneziani in vetro dal Settecento al Novecento sotto forma di conversazione. Rosa Barovier e Cristina Tonini, storiche del vetro, presentano un excursus sulle tipologie e caratteristiche dei manufatti veneziani dai primi decenni del Settecento agli anni '50 del Novecento in termini interlocutori. Il proposito è di gettare le basi per un progetto di censimento sui lampadari tuttora conservati in edifici pubblici e residenze private di Venezia, d'Italia e dell'Europa intera.
Link al video https://youtu.be/az9S-7LRgUM

 
 
StudyDays

STUDY DAYS ON VENETIAN GLASS. MOULDING AND APPLYING HOT GLASS THROUGH THE CENTURIES
Edited by Rosa Barovier and Cristina Tonini.
INDEX
Rosa Barovier Mentasti and Cristina Tonini, Venetian Renaissance Vessels: mould decorations and applied Bosses;
Paolo Zecchin, The moulds of the murano Glassmakers;
Marco Verità, Sandro Zecchin and Elena Tesser, The Production of Prunted Beakers in Venice: an archaeometric assessment;
Olga Ivlieva, Soviet moulding Glass from the collection of the museum of ceramics (Moscow);
Roberta D'adda, The Camillo Brozzoni Glasswork  collection now at musei civici di Brescia: a «novel of Industry» Reflective of european models;
Silvia Ferucci, The Renaissance Vessels from Padoa Santa Chiara monastery, Problem-Solving during the conservation Treatment;
Andreia Ruivo, António Pires de Matos, Caterina Toso, Cristiano Ferro, Fernando Esperança, Lok Kwan tse, Robert Wiley, From Historical murrine/millefiori Glasses, moulded Glasses and Prunted Glasses to XXI century Glasses Using the Same.  
Disponibile online al link:
http://www.istitutoveneto.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/535  
Acquistabile in versione cartacea all'indirizzo:
http://www.ivsla.it/store/index.php?main_page=product_book_info&cPath=20&products_id=344


 
 
Seguiteci su Instagram

L'ISTITUTO VENETO IN INSTAGRAM

L'Istituto Veneto è ora presente in Instagram con immagini che riguardano il vasto patrimonio dell'Accademia.
Aspetti inediti del patrimonio storico, artistico, architettonico, archivistico, librario e non ultima l'attività istituzionale verranno messi in luce attraverso il sapiente uso delle immagini.

Ci trovate con @istitutoveneto
https://www.instagram.com/istitutoveneto/




 
 
BEIC

Sono disponibili i fascicoli degli "Atti", i volumi delle "Memorie"
della classe di scienze morali, lettere ed arti e altre varie pubblicazioni.

Seguirà la messa in rete di altri fascicoli e volumi fino al completamento del progetto.
Link alle pubblicazioni dell'Istituto Veneto contenute nella Biblioteca digitale BEIC.
Descrizione del progetto BEIC


 
 
AICI

L'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti è membro
dell'Associazione delle Istituzioni di Cultura Italiane.
AICI )


 
 
 
prof. Manlio Pastore Stocchi

Lutto

Il Presidente dell'Istituto Veneto Di Scienze Lettere ed Arti, assieme al Consiglio di Presidenza,
annuncia con sentito dolore l'improvvisa scomparsa del prof. Manlio Pastore Stocchi,
raffinato e dotto italianista, autore di pagine memorabili di letteratura italiana.
Già Professore ordinario di Letteratura italiana nell'Università di Padova, era tutt'ora in piena attività.
Socio dell'Istituto Veneto dal 1974, è stato per oltre vent'anni membro del Consiglio di Presidenza.

 
 

Nominato il nuovo Consiglio di Presidenza
dell'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti,
essendo giunto al termine statutario del secondo mandato il direttivo in carica.

Lo scorso sabato 24 aprile si sono tenute le elezioni del nuovo Consiglio di Presidenza, che entrerà in ruolo con il prossimo anno accademico. Gherardo Ortalli, nel Consiglio da 18 anni, gli ultimi 6 da Presidente, passa il testimone ad Andrea Rinaldo, già in carica come Vicepresidente e in Consiglio da 16 anni. Nel segno di una lunga continuità di vita e di gestione dell'Istituto, molte sono le novità. Innanzitutto si segnala la modalità delle votazioni, che si sono svolte online. Nuovi nell'incarico di conduzione dell'Istituto sono gli altri componenti del Consiglio, che vede per la prima volta presenze femminili al suo interno. Ecco dunque come si comporrà il nuovo Consiglio, la cui nomina - in corso di ratifica da parte del Ministero della Cultura - diverrà ufficialmente operante nel corso dell'annuale Adunanza solenne di chiusura dell'anno accademico, il cui svolgimento (tradizionalmente fissato nel mese di giugno) tenuto conto dell'attuale situazione generale viene spostato al 12 settembre, confidando di poterne così garantire lo svolgimento in presenza nella massima sicurezza. Da tale data diventerà pienamente operante il nuovo Consiglio di Presidenza così composto:

Presidente: Andrea Rinaldo, Professore ordinario di Costruzioni idrauliche nell'Università di Padova
e Director del Laboratory of Ecohydrology, École Polytechnique Fédérale Lausanne.
Vicepresidente: Claudio Consolo, Professore ordinario di Diritto processuale civile alla Sapienza Università di Roma
Segretario della classe di scienze morali, lettere ed arti: Elena Francesca Ghedini, Professore emerito di Archeologia e Storia dell'arte greca e romana dell'Università di Padova 
Segretario della classe di scienze fisiche, matematiche e naturali: Carlo Barbante, Professore ordinario di Chimica analitica nell'Università Ca' Foscari di Venezia e Direttore dell'Istituto di Scienze Polari del CNR
Amministratore: Maria Elena Valcher, Professore ordinario di Automatica nell'Università di Padova e Revisore dei conti dell'Istituto Veneto

Si segnala nell'occasione che l'Istituto Veneto, del quale lo scorso 25 dicembre ricorrevano i 210 anni dalla prima fondazione, dopo il lockdown della primavera 2020 ha potuto riprendere in assoluta autonomia le proprie attività senza ulteriori sospensioni.

 
 
Terremoti nel Veneto



Terremoti nel Veneto. 
Appello per iniziare un percorso di conoscenza e prevenzione
Posizione ufficiale dell'istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti.
Documento approvato dai soci


 
 
Per l'Italiano, per le lingue



Per l'Italiano, per le lingue
Posizione ufficiale dell'istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti.
Documento approvato all'unanimità nel corso dell'adunanza dei soci del 23 marzo 2019


 
 
Vaccini e Vaccinazioni



Vaccini e Vaccinazioni
Posizione ufficiale dell'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti.
Documento approvato nel corso dell'adunanza dei soci del 26 gennaio 2019

 
 
In primo piano

Presentazioni ai Soci
L'iniziativa, inaugurata da Lamberto Maffei nel gennaio del 2014 con una relazione su Arte, scienza e pensiero creativo,prevede lezioni di registro divulgativo su temi sia di carattere scientifico che umanistico tenute da soci dell'Istituto durante le periodiche assemblee pubbliche.
Playlist delle presentazioni

 
 
 
In primo piano

ADUNANZA SOLENNE 27 SETTEMBRE 2020
Nel corso dell'Adunanza solenne di chiusura del CLXXXII anno accademico il prof. Gherardo Ortalli, presidente dell'Istituto, ha proclamato i nomi dei nuovi soci effettivi, corrispondenti e stranieri, ha tenuto la relazione sull'attività svolta dall'Istituto durante l'anno accademico 2019-2020 e ha comunicato i risultati dei concorsi scientifici conferendo il premio ai vincitori.

Il socio effettivo Giuseppe Gullino, professore già ordinario di Storia moderna nell'Università degli studi di Padova, ha tenuto il discorso ufficiale sul tema Il quarto cavaliere dell'Apocalisse
Il socio corrispondente Paolo Legrenzi, professore emerito di Psicologia dell'Università Ca' Foscari di Venezia, ha tenuto il discorso ufficiale sul tema: Epidemie, paura e incertezza: il punto di vista delle scienze cognitive.
Vai alla pagina

 
 
 
 
 
Editoria
 
Vendita pubblicazioni online

Vendita pubblicazioni online
É possibile acquistare le
pubblicazioni edite dall'Istituto Veneto
di Scienze, Lettere ed Arti

 
 
Venezia - Senato. Deliberazioni miste

Venezia - Senato. Deliberazioni miste
Collana realizzata con il patrocinio del Senato della Repubblica e diretta da Maria Francesca Tiepolo, Dieter Girgensohn, Gherardo Ortalli, Ermanno Orlando 
(Acquista)

 
 
 
 

L'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti è membro della Unione Accademica Nazionale (UAN) e della Associazione delle Istituzioni di Cultura Italiane (AICI).

 
  1. Feed RSS
  2. Canale Youtube
  3. Facebook
  4. Twitter