Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - Testata per la stampa

Venezia e la scienza, due secoli di sostenibilità

 
 

7 ottobre - 12 novembre 2023
Palazzo Loredan
Venezia, Campo S. Stefano 2946


Mostra documentaria

Promossa da
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
Fondazione Venezia Capitale Mondiale della Sostenibilità / Venice Sustainability
Foundation (FVCMS/VSF)

Mostra e catalogo a cura di
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

Orari
Tutti i giorni dalle 10 alle 17 

Ingresso gratuito


Visite guidate per info e prenotazioni
ida.santisi@istitutoveneto.it

 
 
 
 
 (161.8 KB)Concorso di idee per le scuole secondarie di primo grado (161.8 KB).
 
 

«Sorgenti di prosperità»: è questa l'immagine scelta da Eugenio di Beauharnais, principe e viceré d'Italia, per indicare le speranze riposte dalla classe dirigente napoleonica sulle «utili scoperte», le «invenzioni», i «perfezionamenti» nel campo dell'agricoltura, delle «arti meccaniche» e dei nuovi «rami d'industria». Sorgenti di prosperità, dunque, dalle quali si sarebbero attesi benefici per la «nostra buona città di Venezia» per la quale si aprivano le porte di un XIX secolo carico di promesse, di speranze, di novità e di trasformazioni. A vigilare sulla bontà delle scoperte e a perfezionare le scienze veniva chiamato, riunito in un Istituto nazionale di scienze, lettere ed arti, un gruppo selezionato di scienziati e letterati, non più giovanissimi, qualcuno dei quali con un passato da protagonista nella stagione democratica seguita alla caduta della Serenissima. Le invenzioni e le scoperte che questi uomini di scienza, e i loro successori, si troveranno a dover esaminare, approvando e respingendo, a volte a torto, a volte a ragione, saranno il risultato di un processo di innovazione scientifico e tecnologico che, nato altrove, porterà anche Venezia a misurarsi con quella 'modernizzazione' che ha caratterizzato la storia delle grandi città europee, segnate da una profonda trasformazione urbana tra '800 e '900 dovuta al prepotente irrompere del progresso che ha rivoluzionato il modo di concepire e vivere l'Urbs. Dalla mobilità ai servizi, dal sistema assistenziale a quello di istruzione, dall'igiene all'economia, ogni settore della Civitas veneziana ha subito un cambiamento che ha costretto a ripensare, allargando le dimensioni e gli orizzonti, il concetto di città e di vita sociale. Se questo ha comportato una rivisitazione urbanistica che ha progressivamente modificato gli antichi tessuti urbani portando alla nascita delle grandi metropoli europee che conosciamo oggi come Londra, Parigi, Berlino, Roma, Milano, Torino, Genova, Napoli, anche per Venezia si è trattato di una travolgente trasformazione, benché in una modalità originale dovuta alla sua configurazione ambientale. Con la mostra Venezia e la scienza, due secoli di sostenibilità l'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, erede di quell'istituzione nata all'alba del XIX secolo, e la Fondazione Venezia Capitale Mondiale della Sostenibilità / Venice Sustainability Foundation (FVCMS/VSF) intendono offrire un racconto di come, durante due secoli di storia, il progresso scientifico e tecnologico abbia cercato di porsi a servizio della città, perché non rimanesse esclusa dal processo di modernizzazione, senza perdere al tempo stesso le sue caratteristiche e le sue peculiarità.

 
 

Comitato scientifico della mostra e del catalogo
Andrea Rinaldo, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
Renato Brunetta, Fondazione Venezia Capitale Mondiale della Sostenibilità
/ Venice Sustainability Foundation (FVCMS/VSF)

Donatella Calabi, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
Sandro G. Franchini, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
Giandomenico Romanelli, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti


A corredo della mostra, l'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti propone la proiezione di tre documentari:
-        mercoledì 18 ottobre, ore 17.30, Itinerari di archeologia industriale
         introducono la proiezione Roberto Ellero e Carlo Montanaro
-        martedì 7 novembre, ore 17.30, Quattro passi per Venezia di Francesco De Feo
         e Venezia città moderna di Ermanno Olmi
         introducono le proiezioni Carlo Montanaro e Davide Terrin
Le proiezioni si terranno nella sede di Palazzo Franchetti, Campo S. Stefano 2847.
Ingresso libero fino a esaurimento posti. È consigliata la prenotazione scrivendo all'indirizzo accrediti@istitutoveneto.it

 (243.53 KB)Invito proiezioni (243.53 KB).
 
Catalogo della mostra promossa dall'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti e dalla Fondazione Venezia Capitale Mondiale della Sostenibilità / Venice Sustainability Foundation (FVCMS/VSF)

Catalogo della mostra promossa dall'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti e dalla Fondazione Venezia Capitale Mondiale della Sostenibilità / Venice Sustainability Foundation (FVCMS/VSF)

VENEZIA E LA SCIENZA, due secoli di sostenibilità

(Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, Palazzo Loredan, 7 ottobre ‐ 12 novembre 2023). Venezia 2023

 
 
 
 (143.05 KB)Comunicato stampa (143.05 KB).
 
Giovanni Barozzi, Progetto per un sistema di governo della navigazione aerea, tav. I, particolare, 1847, disegno (20×28). AIV, Giunte e commissioni varie, fasc. 1840-60.
Giovanni Barozzi, Progetto per un sistema di governo della navigazione aerea, tav. I, particolare, 1847. Archivio Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito