1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Nuove terapie: ricerca e sperimentazione

Martedì 8 aprile 2014 - Venezia, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - ore 17:00

Intervengono Giuseppe Del Giudice e Jacopo Meldolesi; coordina Cesare Montecucco

Di tanto in tanto si diffondono notizie di terapie "miracolose", apparentemente in grado di curare gravi malattie per le quali la medicina non è ancora in grado di offrire strategie terapeutiche adeguate. Comprensibilmente gli ammalati e i loro familiari ripongono cieca fiducia nella nuova cura e chiedono con forza che essa venga resa immediatamente disponibile dal servizio sanitario nazionale.  Accade poi sempre che l'opinione pubblica, comprendendo le sofferenze e le attese degli ammalati, guardi alle nuove terapie con speranza tale da non esercitare la dovuta attenzione alla qualità della sperimentazione che ha portato alla "scoperta" e da ritenere motivati da aprioristico scetticismo, se non da invidioso ostruzionismo, i ragionevoli dubbi degli esperti.
Prima di dichiarare "efficace" una terapia, o anche semplicemente un farmaco, è necessaria una seria sperimentazione. In genere si fanno sperimentazioni in vitro, in vivo su organismi adatti e, qualora i risultati siano promettenti, si passa alla sperimentazione clinica, ossia su piccoli gruppi di ammalati, per valutare con misure rigorose se la terapia o il farmaco abbia determinato miglioramenti significativi della sintomatologia o, nel caso di malattie degenerative, se vi sia stato un arresto, o quanto meno un rallentamento, della progressione ingravescente dei sintomi.
La sperimentazione clinica presenta  numerosi e rilevanti problemi di ordine scientifico, giuridico ed etico. Le prime normative in merito risalgono ad una settantina di anni fa, ma il primo documento ufficiale in materia, prodotto dalla Associazione Medica Mondiale (Dichiarazione di Helsinki) è del 1964. Ma cosa rende scientifica una sperimentazione e perché è importante che la ricerca clinica sia eseguita secondo standard condivisi? Quale procedura si deve seguire per mettere a punto una cura, una profilassi, un metodo diagnostico, un farmaco, o qualunque altro prodotto o metodo finalizzato a tutelare la salute umana?

 
 
Laboratorio di analisi sperimentaleSchema di popolazione di individui diversiStrumenti di monitoraggio dei pazienti
 
 
 

Registrazione video dell'incontro

 
 

L'immagine in strillo e locandina è tratta da:
http://www.wellcomecollection.org/full-image.aspx?page=1207&image=edward-jenner

Le icone in questa pagina sono, da sinistra a destra, tratte da:
http://salute.agi.it/primapagina/notizie/201305131231-hpg-rsa1020-tumori
_mieloma_nuovo_farmaco_in_sperimentazione_clinica
http://www.nature.com/nm/journal/v19/n6/fig_tab/nm.3193_F3.html
http://www.huggardconsulting.com/clinicaltrials.html

 
 
  1. Calendario
  2. Divulgazione
  3. Video
  4. Banca Dati Lagunare Ambientale
  5. Pubblicazioni dell'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
  6. Collaborazioni nazionale e internazionali
  1. Feed RSS
  2. Canale Youtube
  3. Facebook
  4. Twitter